20 A…nni fa – 06/01/1999, Salernitana-Cagliari 1-3

news

Trascorsa la pausa natalizia, la Serie A 1998/1999 ritorna in campo il giorno dell’Epifania. E la Salernitana è di scena all’Arechi, sfidando per la 16/a giornata il Cagliari allenato da Giampiero Ventura. Il tecnico granata Rossi sceglie uno schieramento più prudente dal punto di vista degli uomini. Infatti, tocca a Vannucchi completare il tridente offensivo con Belmonte – preferito a Chianese – e Di Vaio. Panchina quindi per Di Michele e Giampaolo.

La Salernitana parte forte. Fresi mette i brividi al portiere cagliaritano Scarpi con una punizione che termina di un niente alta sulla traversa. E al 10′ i granata passano avanti. Punizione di Breda dalla trequarti di destra, pallone per Tosto. Incursione del terzino sinistro in area e pallone per Belmonte. L’ex Nocerina si fa trovare pronto e infila Scarpi per l’1-0 della Salernitana e per il suo primo gol in Serie A.

La partita è un monologo granata. Fresi prima e Del Grosso poi ci provano dalla distanza, ma i loro tentativi finiscono di poco a lato della porta cagliaritana. Ma come accade spesso nel calcio, se non riesci a concretizzare il tuo predominio spesso e volentieri vieni punito. Così effettivamente succede. Al 42′, calcio d’angolo per il Cagliari. Il pallone respinto dalla difesa finisce sui piedi di Macellari, collocato al limite dell’area. Il difensore sardo fa partire un sinistro non violento ma preciso che passa attraverso una selva di gambe, per infilarsi nell’angolino basso alla sinistra di Balli.

Inizia la ripresa e la Salernitana ha una clamorosa occasione con Di Vaio. I granata costruiscono una splendida azione corale che consente alla punta scuola Lazio di presentarsi a tu per tu con Scarpi, ma il suo sinistro a botta sicura viene miracolosamente deviato dal portiere cagliaritano in calcio d’angolo. Il Cagliari risponde subito. Filtrante di O’Neill per Muzzi, rasoterra dai 18 metri di quest’ultimo e palo pieno. Al 70′, ingenuamente Balli raccoglie con le mani un cortissimo retropassaggio di Fresi. Fortunatamente per la Salernitana, la punizione a due in area di rigore per il Cagliari non sortisce effetti.

Otto minuti dopo, però, il Cagliari si porta in vantaggio. Lancio lungo di Macellari, Muzzi anticipa in uscita un incerto Balli, si defila sulla parte sinistra dell’area di rigore dove incrocia perfettamente con il destro. I granata accusano il colpo e non riescono a reagire. Anzi, in pieno recupero i sardi arrotondano il punteggio. Muzzi ruba palla a Fusco e si invola verso la porta di Balli, infilandolo sul proprio palo.

Salernitana-Cagliari termina così 3-1 per i rossoblu, che conquistano la prima vittoria in trasferta del campionato. La formazione di Ventura sale a quota 17 punti in classifica, la Salernitana resta penultima assieme al Vicenza con 12 punti. E domenica 10 gennaio 1999 si va proprio al “Menti” a sfidare i biancorossi.

Tagged