20 A…nni fa, 08/11/1998 – Sampdoria-Salernitana 1-0

news

Galvanizzata dal primo successo in campionato contro la Lazio, la Salernitana sbarca a Genova per affrontare la Sampdoria in questa 8/a giornata di Serie A 1998/1999. La classifica dice che la partita con i blucerchiati guidati da Luciano Spalletti è un autentico scontro salvezza, dato che la Sampdoria ha 8 punti in classifica, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte, mentre i granata sono a quota 4. Dal punto di vista delle formazioni, Spalletti deve ancora fare a meno di Vincenzo Montella, alle prese con l’infortunio patito durante l’Intertoto. Assenti anche Sgrò, anch’egli infortunato, e Sakic squalificato. In avanti a spalleggiare l’argentino Ariel Ortega vi è Francesco Palmieri. In porta vi è Fabrizio Ferron, l’estremo difensore che ritrova la Salernitana da avversario dopo avergli sbarrato la strada della promozione in A ai tempi dell’Atalanta nello scontro diretto dell’11 giugno 1995.

In casa granata, invece, Rossi conferma lo stesso undici titolare che ha battuto la Lazio sette giorni prima. Ancora panchina quindi per Giacomo Tedesco, che deve cedere nuovamente il passo a centrocampo a Vannucchi. Il primo tempo è abbastanza sonnecchioso, dato che si può contare solo un lampo da una parte e dall’altra. Prima è pericolosa la Sampdoria con una punizione di Pecchia che termina di poco a lato della porta difesa da Balli e poi, nel recupero, la Salernitana si fa vedere con Belmonte. L’ex Nocerina riesce a costruirsi lo spazio per il tiro che effettua di destro, ma Ferron è sempre quello di quel pomeriggio di fine primavera a Bergamo di quattro anni prima e vola a togliere il pallone dall’incrocio dei pali.

Ripresa e al 5′ Ortega entra in area granata, punta Del Grosso e lo salta. Il terzino destro granata lo stende ed è rigore netto. Dal dischetto si presenta lo stesso numero 10 argentino. La conclusione non è irresistibile, Balli intuisce ma il pallone gli passa tra le gambe prima di depositarsi in porta. La Sampdoria è in vantaggio e poco dopo prova a chiudere i giochi ma questa volta Balli è bravo a dire di no al tentativo portato da Balleri. L’inerzia della gara potrebbe mutare a favore della Salernitana al 65′ quando Lassissi non solo atterra Giacomo Tedesco, subentrato 5 minuti prima a Belmonte con Vannucchi avanzato sulla linea delle punte, ma lo colpisce con una tacchettata sulla schiena, venendo così giustamente espulso dall’arbitro Bettin. La Salernitana può approfittarne, ma è ancora la Sampdoria ad andare vicino al raddoppio con Palmieri che, imbeccato da Ortega, spreca malamente a tu per tu con Balli.

Al 75′ Rossi fa entrare Di Michele per Vannucchi ed è proprio l’ex Foggia ad avere la palla dell’1-1, ma Ferron, sempre lui, ancora lui, dice di no con un intervento spettacolare. In pieno recupero, Di Vaio, impalpabile fino a quel momento avrebbe la palla buona servito da Di Michele ma conclude fiaccamente. La Sampdoria batte così la Salernitana 1-0 e sale a quota 11 punti in classifica. Granata che restano in coda alla graduatoria con 4 punti.

Tagged