20 A…nni fa – 10/01/1999, Vicenza-Salernitana 1-0

news

Dopo la sconfitta interna con il Cagliari, per la Salernitana è tempo di un nuovo scontro diretto salvezza. I granata sono impegnati in trasferta al “Menti” contro il Vicenza, in un “derby” tra le ultime della graduatoria a 12 punti. Il tecnico della Salernitana sorprende tutti, schierando in campo un 4-4-2. In mediana, Ametrano e Tedesco agiscono sulle fasce, mentre Breda e Gattuso sono i centrali. In difesa, Bolic è preferito a Del Grosso nel ruolo di terzino destro, mentre la coppia offensiva è formata da Belmonte e Di Vaio.

Il Vicenza, allenato da Franco Colomba, ex di turno, si schiera a specchio. 4-4-2 anche per i biancorossi, con Ambrosetti a spalleggiare Pasquale Luiso. Il “toro di Sora” è l’osservato numero uno del match, dato che le voci di mercato su un suo prossimo trasferimento alla Salernitana si fanno sempre più insistenti.

La prima mezz’ora di gara vede una sola squadra in campo e questa è il Vicenza. I biancorossi di Colomba possono contare su un Gabriele Ambrosetti in giornata di grazia. L’attaccante varesino al 10′ serve Schenardi. L’ala destra controlla col suo piede preferito, salta Monaco e conclude di sinistro, centrando in piena la traversa. Cinque minuti dopo, Ambrosetti si fa tutta la fascia destra e serve un pallone d’oro per Luiso che da comoda posizione conclude centrale facendo fare bella figura a Balli. Il Toro di Sora si fa perdonare al 31′. Calcio di punizione di Ambrosetti, Luiso svetta di testa anticipando Monaco e battendo Balli per l’1-0 del Vicenza. Al 34′, finalmente, si fa vedere la Salernitana. Cross di Ametrano, colpo di testa di Belmonte e Brivio si deve impegnare per evitare guai peggiori per il Vicenza.

A inizio ripresa, il Vicenza sfiora il raddoppio con Luiso che va ancora di testa su cross di Mendez, impegnando severamente Balli. La Salernitana, allora, comincia a reagire ma è una reazione più mentale che basata su una manovra ragionata. Tant’è vero che Brivio non corre alcun pericolo di sorta, nonostante gli ingressi di Vannucchi, Giampaolo e Di Michele. Ed è proprio quest’ultimo a creare nel finale l’unico mezzo brivido con un tiro, scoccato al termine di un’azione personale, che finisce alto.

Il Vicenza batte così la Salernitana 1-0 e lascia così i granata all’ultimo posto della classifica con 12 punti. Con la beffa di dover rinunciare anche a Luiso, tolto dal mercato a fine partita proprio dal tecnico Colomba.

Tagged