20 A…nni fa, 15/11/1998 – Salernitana-Perugia 2-0

news

Dopo l’immeritata sconfitta di Genova con la Sampdoria, la Salernitana torna all’Arechi per un doppio turno consecutivo contro Perugia e Venezia. Due scontri diretti casalinghi in chiave salvezza, due occasioni da sfruttare pienamente per alimentare le speranze di permanenza in massima serie.

In questa 9/a giornata di campionato, domenica 15 novembre 1998, tocca al Grifo scendere sul terreno di gioco dell’Arechi. In casa Salernitana, Delio Rossi conferma per 10/11 la formazione sconfitta a Marassi. Il solo Giacomo Tedesco rileva a centrocampo Vannucchi. 4-3-3 anche per il Perugia di Castagner, con Melli supportato da Rapaic e dal giapponese Hidetoshi Nakata, calciatore nipponico approdato quest’anno in Umbria, voluto dal patron Luciano Gaucci ma che si sta rivelando tutto tranne che un carneade.

Ed è proprio Nakata infatti a creare la prima conclusione di un certo rilievo della partita, iniziata dopo che la Curva Sud sfoggia una coreografia che vale il titolo della stessa: scene da Oscar. Il tiro dai 20 metri del giapponese è deviato da Balli prima di stamparsi sulla traversa. La risposta della Salernitana è affidata a un’iniziativa di Belmonte, ma l’ex Nocerina da buona posizione spreca malamente. Nel finale della prima frazione di gioco, il Perugia trova il gol con Olive di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma l’arbitro Collina annulla per un fallo di Melli su Fusco. Il primo tempo si conclude così sullo 0-0.

Ripresa e al 55′ Di Vaio spreca clamorosamente l’1-0 ciccando il pallone mentre si trovava solo davanti a Roccati. Il bomber scuola Lazio si rifà 60 secondi dopo. Belmonte interviene malamente nel tentativo di arpionare un tiro-cross di Di Michele, entrato da due minuti al posto di Giampaolo. La palla torna indietro ma fortunatamente è preda di Di Vaio, il quale dribbla un avversario e con un tocco preciso batte Roccati, portando in vantaggio la Salernitana. I granata gestiscono agevolmente il vantaggio, con il Perugia che si fa vedere solamente con una girata di Petrachi servito da Strada, ex di turno, ben controllata da Balli. Sul fronte della formazione di Rossi, vi è un Di Michele indiavolato. L’ex Foggia macina la fascia sinistra e lascia partire un diagonale sul quale sia Belmonte che Di Vaio mancano di un soffio la deviazione vincente. Ma in pieno recupero, l’attaccante di Guidonia mette in area una palla che Di Vaio deve solo accompagnare in rete. Doppietta della punta scuola Lazio e la Salernitana si impone 2-0 sul Perugia, salendo a quota 7 punti in classifica, penultima della graduatoria a -3 dalla zona salvezza. E domenica prossima arriva il Venezia.

 

Tagged