20 A…nni fa – 31/01/1999, Milan-Salernitana 3-2

news

Dopo aver battuto la Roma all’Arechi e aver così dato fiato alla propria classifica, la Salernitana è impegnata in un’altra difficilissima gara. I granata tornano a S.Siro, per sfidare questa volta il Milan di Alberto Zaccheroni. Rossi ha praticamente tutti gli effettivi a disposizione e rilancia il 4-4-2 che tanto bene aveva fatto contro i giallorossi. Quindi Tosto viene nuovamente avanzato sulla linea mediana, con Marco Rossi ad agire sull’esterno destro. Di Vaio e Giampaolo sono la coppia offensiva. In casa dei rossoneri, Zaccheroni schiera la sua miglior formazione, con il solo Leonardo assente. 4-3-1-2, con Boban in cabina di regia e Morfeo trequartista (al posto del brasiliano) dietro il tandem d’attacco composto da Weah e Bierhoff.

Pronti, via, e il Milan passa. Morfeo fa viaggiare Guglielminpietro sulla fascia destra. Cross di quest’ultimo, Bierhoff vola in cielo sovrastando Fusco e di testa batte Balli. La Salernitana non si demoralizza, anzi. Al 7′ cross di Tosto, Di Vaio va di testa, Abbiati para ma Giampaolo è il più lesto di tutti a buttare dentro la corta respinta del portiere rosanero per l’1-1. Al 14′ Rossi serve Del Grosso. Il terzino si trova sulla trequarti di sinistra, lascia rimbalzare la sfera per poi colpirla con l’esterno del piede sinistro. Ne esce fuori una parabola maligna che termina la propria corsa all’incrocio dei pali della porta difesa da Abbiati. Salernitana, dunque, clamorosamente in vantaggio a S. Siro.

Al 22′, la Salernitana viene però ancora punita dalla sua ingenuità. Fresi commette fallo sulla trequarti e perde tempo a protestare con l’arbitro Pellegrino. La Salernitana si ferma, il Milan no. Boban calcia la punizione a sorpresa servendo Bierhoff. Il tedesco a sua volta pesca benissimo Weah a centro area e per il liberiano è un gioco da ragazzi realizzare il 2-2.  Il Milan insiste e al 41′ Ba (entrato al posto di Guglielminpietro) mette un cross sul quale ancora Bierhoff svetta. Questa volta Balli però è miracoloso ad opporsi al tentativo del tedesco.

Inizia la ripresa e il Milan parte a razzo. Al 5′ Weah si presenta tutto solo davanti a Balli ma calcia male. Al 15′, Morfeo scodella in area, Bierhoff di testa svetta su Bolic e realizza il punto del 3-2. Salernitana alle corde? Neanche per sogno, ma purtroppo sicuramente neanche fortunata. Al 19′, colpo di testa di Bolic su azione d’angolo e miracolo di Abbiati. Al 32′, Fresi serve Di Vaio. L’attaccante capitolino, seppure defilato, lascia partire un destro che si stampa sul palo. Un minuto dopo, Di Michele, entrato al posto di Tosto, si ritrova tutto solo davanti ad Abbiati. Il suo sinistro a botta sicura fa tremare la traversa. E in pieno recupero, colpo di testa di Fresi e ancora una volta la trasversale dice di no. Una compilation di sfortune incredibile a dirsi. Ma tant’è. Il Milan batte la Salernitana 3-2 e conferma il suo terzo posto a 36 punti, a -5 dalla capolista Fiorentina. La Salernitana è invece sempre terzultima con 16 punti assieme a Vicenza e Sampdoria. La zona salvezza, rappresentata dal Venezia, è ora distante tre lunghezze.

Tagged