Accredito negato a SalernoGranata, la nota del direttore Antonio Calenda

Salernitana

Eh si, questa volta è toccato anche noi. Quello che non avremmo mai voluto scrivere ma che, giocoforza, siamo costretti a comunicare ai tanti tifosi che quotidianamente leggono la nostra testata: SalernoGranata non sarà presente quest’oggi al Centro Sportivo di San Gregorio Magno per raccontare il match tra la Salernitana e la Sambenedettese. Sia chiaro, non è dipeso da una nostra volontà, bensì dalla società U.S. Salernitana che ha ben pensato, questa mattina, di avvisare il nostro editore Rocco Calenda del diniego alla richiesta di accredito per i giornalisti Armando Iannece ed Ennio Carabelli.

Non conosciamo le motivazioni, che pure dovrebbero essere fornite per iscritto, ma conoscendo il “modus operandi” di chi gestisce l’autorizzazione al rilascio degli accrediti all’interno della società granata non ne siamo certo meravigliati. Ciò nonostante, SalernoGranata, testata da sempre libera ed indipendente, continuerà a fare quello che ha sempre fatto: raccontare i fatti, sia che piacciono o meno ai diretti interessati.

Certo, dispiace non essere quest’oggi a San Gregorio Magno e svolgere il nostro lavoro, in spregio ai più basilari principi costituzionali. Ma comprendiamo anche che non tutti possono conoscere l’art. 21 Cost. E ci dispiace maggiormente perché, mai come quest’anno, sembrava che “il vento fosse cambiato” mediante un’inedita, quanto piacevole, apertura della società a stampa e tifosi. Evidentemente ci sbagliavamo. Ne prendiamo atto, e andiamo avanti. Fermo restando che SalernoGranata si riserva, sin d’ora, di agire in ogni sede per tutelare il proprio diritto all’informazione costituzionalmente garantito.

 

IL DIRETTORE  RESPONSABILE

ANTONIO CALENDA