Alessandro Rossi viaggia verso il prestito. Lui ama Salerno ma c’è il Pescara

Salernitana

Il primo amore “non si scorda mai”, è davvero così anche per Alessandro Rossi con la Salernitana, la prima squadra a farlo scendere in campo tra i professionisti. Venticinque presenze e due reti nel torneo scorso, una prima parte di stagione promettente prima di un vistoso calo finale complice anche un fastidioso infortunio. Ora è alla casa madre, quella Lazio che non gli ha ancora concesso l’opportunità di esordire in serie A, e che a breve lo farà  ritornare in cadetteria per consentirgli ulteriore minutaggio. A Rossi piacerebbe tornare a Salerno, ambiente che conosce e che apprezza, ma difficilmente ci sarà un approdo 2.0. Colantuono, infatti, pur apprezzandone impegno e dedizione, non sembrerebbe ne abbia fatto espressa richiesta, almeno per il momento. Poco male, in B c’è la fila per lui, in particolare Il Pescara deciso a puntare forte sul talento del giovane laziale.

a cura di Armando Iannece