Altalena Jallow, ora servono i gol per il definitivo salto di qualità

Salernitana

Formazione che vince..si cambia! Reduce dal convincente successo contro il Livorno, la Salernitana è chiamata alla classica prova del nove, quella della cosiddetta  conferma, domenica pomeriggio a Venezia contro i lagunari allenati dall’ex Zenga. Colantuono confermerà gran parte dell’indice base che mercoledì ha surclassato i toscani con le sole eccezioni di Schiavi, di rientro dalla squalifica, che prende il posto dell’acqua caro Migliorini, e di Odjer che appare, almeno per il momento, in vantaggio su Castiglia. Non mancherà Di Gennaro a cui verrà nuovamente affidato il compito di innescare la coppia d’attacco formata da Jallow e Bocalon. Quest’ultimo sta vivendo un periodo di gran forma e farà certamente parte dell’undici base. Discorso in parte diverso per il giovane gambiano, che Colantuono vorrebbe far rifiatare per poi lanciare nella mischia qualora si presentasse l’occasione di spaccare  il match. E proprio su Jallow, che il trainer di Anzio ha fortemente voluto a Salerno, sono maggiormente concentrate le attenzioni di tifosi e società. Fin qui il suo rendimento è stato altalenante, un solo gol contro il Verona, grande accelerazione ed esplosività nei piedi ma anche tante giocate fine a se stesse che alla lunga lo hanno spesso portato a marcarsi da solo. Segnali positivi si sono avuti contro il Livorno, ma è chiaro che da Jallow ci si attende molto di più, che faccia la differenza insomma, avendo nelle corde qualità e tecnica sufficiente per poter diventare uno degli attaccanti più prolifici del torneo cadetto. D’altronde, la società granata ha investito forte di lui in estate, aspettandolo per più di un mese, e decidendo di affiancargli anche Djuric proprio per sfruttare al massimo le sue caratteristiche. Ora c’è Bocalon, cambia il modo di giocare ma la sostanza non cambia, Jallow deve tornare presto al gol, ed il Venezia è già avvisato.

A cura di Armando Iannece