Anche il Crotone espugna l’Arechi con super Simy. Salernitana, ma quali playoff?

Salernitana

Poco più di seimila spettatori allo stadio Arechi per il match clou in ottica playoff tra Salernitana e Crotone. Gregucci si affida ad Odjer sa centrocampo dando un turno di riposo a Minala. L’infortunio di Mantovani colloca Casasola nei tre difensori centrali con D. Anderson esterno destro di centrocampo. Consueto 3-5-2 per il Crotone di Stroppa con l’ex Nalini in appoggio alla prima punta Simy.

Prima chance al 3° per la Salernitana. Calaiò serve un preciso filtrante per D. Annderson che anziché andare al tiro serve Jallow in fuorigioco. Passa appena un minuto e Di Tacchio prova un tiro dai 25 metri che termina a lato. La parte alta della traversa salva il Crotonbe al 10°. E’ centrarla è il bomber Casasola sugli sviluppi di un angolo. Capovolgimento di fronte ed il Crotone ‘passa in vantaggio. Sponda di Nalini e Simy centra il bersaglio da 30 metri trovando in ritardo Micai. Salernitana che ha subito l’occasione del pari con Jallow che approfitta di un errato passaggio di Barberis per presentarsi da solo dinanzi a Cordaz, ma il gambiano è precipitoso e spara alto.  Dopodiché è il turno di Di Tacchio impegnare Cordaz con un colpo di testa su azione da calcio d’angolo.La grande chances per il raddoppio capita però sui piedi di Benali che anticipa Migliorini e si presenta da solo dinanzi a Micai bravissimo a respingergli la conclusione a tu per tu.

Seconda frazione con il Crotone che passa addirittura al 2-0. Assist in profondità di Machach per Simy che supera in velocità Migliorini, scarta Micai e porta i pitagorici al doppio vantaggio. Salernitana in palese difficoltà non riesce ad attuare una valida reazione rimanendo avvitata su stessa.  Il neo entrato Vuletich impegna severamente Cordaz con un colpo di testa da posizionne decentrata ma il gioco dei granata è farraginoso e senza intensità, quasi fosse un match di fine stagione, senza obiettivi. il tempo passa con la Salernitana incapace di costruire altre occasioni da rete. Cinque i minuti di recupero decretati dall’arbitro Volpi. Non succede più nulla, il Crotone ottiene una vittoria importante per la sua classifica mentre i granata rimangono nella pancia della classifica. Record negativo per Gregucci, quattro sconfitte in casa su cinque gare disputate. Ma non sembra a rischio, d’altronde, la squadra questa è…

 

Reti: Simy 11° 55°,

SALERNITANA (3-4-1-2):  Micai, Gigliotti, Migliorini, Casasola, Lopez, Di Tacchio, Odjer, D. Anderson ( Orlando 61°), A. Anderson ( Vuletich 70°), Jallow ( Rosina 80°), Calaiò. A disp: Vannucchi, Lazzari, Pucino, Vuletich, Rosina, Djuric, Marino, Minala, Akjpà, Memolla, Orlando, Mazzarani. All. Angelo Gregucci

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Spolli, Golemic; Valietti, Rohden ( Molina 82°), Benali, Barberis, Tripaldelli ( Firenze 91°); Nalini ( Machach 27°), Simy. A disp: Figliuzzi, Festa, Cuomo, Firenze, Machach, Gomelt, Marchizza, Molina, Zanellato, Mraz. All. Giovanni Stroppa

 

ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo. Assistenti:Grossi/Luciano.

Ammoniti: Di Tacchio, Golemic, Cordaz

Spettatori 7183 ( compresa quota abbonati)