Ancora una volta negato l’accredito al collega Ennio Carabelli

news

Tempo fa c’era il “ban” attraverso il quale i gestori delle chat impedivano ad utenti molesti e/o fastidiosi di perseverare nei loro comportamenti. Successivamente, ma relativamente a vicende da stadio, è stato introdotto il “Daspo” che esclude per un certo ordine di tempo taluno ad assistere ad eventi sportivi. Termine, quest’ultimo, che in maniera inusuale viene spesso utilizzato a Salerno per sintetizzare il momento in cui la società U.S. Salernitana nega l’accredito ad un giornalista. “Daspo” che continua a colpire il collega Ennio Carabelli, della testata FlashNews Campania- Vocesport, a cui viene nuovamente impedito di poter svolgere nelle migliori condizioni possibili il proprio lavoro, in spregio dei basilari principi sanciti dalla nostra Carta Costituzionale. Sia chiaro, non conosciamo i motivi di questo “rifiuto” nè, tantomeno, se lo stesso cesserà o meno nell’immediato futuro, ma conosciamo Ennio, la sua professionalità e trasparenza che non necessita di difese o altro. D’altronde il passato già parla per lui, così come il presente e siamo convinti anche il futuro. Ciò posto, con la presente nota, la redazione di SalernoGranata persevera nella sua solidarietà al collega e si augura, al contempo, che vengano presto prese le dovute posizioni da parte dell’Odg e dalle altre associazioni eventualmente interessate.

Il direttore Antonio Calenda