Balata: “Noi giochiamo, la FIGC ci tuteli”. Ghirelli: “La B si fermi”

news

A margine dell’assemblea straordinaria della Lega B convocata in fretta e furia per decidere le azioni da intraprendere dopo la sentenza di ieri del TAR del Lazio che ha giudicato – in via cautelare, con merito da discutere il prossimo 26 marzo – illegittimo il blocco dei ripescaggi deciso dall’organismo che governa il campionato cadetto, con l’avallo della FIGC, lo scorso agosto il Presidente Mauro Balata ha tutte le intenzioni di andare avanti.

Il numero uno della Lega B ha annunciato ricorso immediato al Consiglio di Stato per chiedere la sospensiva della cautelare del TAR – probabilmente già domani dovrebbe arrivare una risposta – e soprattutto per ora non vuole sentire parlare di blocco del campionato. “Ci sono 19 società – questo ha dichiarato Balata a fine assemblea come riportato da Tuttomercatoweb – che hanno dei diritti. È ora di farla finita con la politica: qui bisogna giocare a calcio e bisogna tutelare milioni di tifosi e tanti giovani. Noi abbiamo il 31% di giovani che giocano nel nostro campionato, la Federazione deve tutelarci. Siamo stufi di questa cosa“.

Il caos che vige ora in B si ripercuote ovviamente di riflesso anche in C. A tal proposito, il Presidente in pectore della Lega di Terza Serie, Francesco Ghirelli, è intervenuto nel corso della trasmissione di Radio 1 Rai “Radio Anch’io sport” e si è dimostrato essere di opinione del tutto opposta rispetto a Balata. “La mia richiesta – queste le parole di Ghirelli –  a Balata è di fermare la Serie B. Le persone sono disorientante ma noi ieri non abbiamo giocato le gare, altrimenti sarebbero state annullate tutte successivamente. Da una parte c’è la passione, dall’altra le regole da rispettare. La FIGC adesso sta cercando di capire cosa fare, occorre che qualcuno spieghi alla Lega B che si deve fermare per favorire il processo di ritorno in campo nel più breve tempo possibile. Il presidente Gravina ha tutte le qualità per risolvere la questione, non ha bisogno di un mio appello. L’unico modo di risolvere la questione è procedere con i ripescaggi“.

Tagged