Berna scaccia i fantasmi. Scongiurato il rischio di un nuovo intervento.

news Salernitana

Alessandro Bernardini dopo aver sostenuto il protocollo riabilitativo per l’infortunio patito lo scorso anno, fuori Salerno, a giorni, sarà sottoposto a nuovi consulti medico-specialistici per decidere il da farsi. Il “The Wall” granata già l’anno scorso aveva stretto i denti, giocando con il dolore per tutto il girone d’andata pur provando a sottoporsi a cure che avrebbero determinato un effetto placebo. Successivamente la necessità di risolvere il problema con intervento chirurgico a cui ha fatto da seguito il protocollo di riabilitazione seguito pedissequamente e senza problematiche. Tuttavia, come spesso accade per una determinata tipologia di infortuni, Alessandro Bernardini ha inconsapevolmente caricato eccessivamente sull’altra gamba il peso del proprio corpo, finendo per provocare l’indolenzimento dell’altro tendine d’Achille. Per tale motivo si è sottoposto a controlli che hanno escluso complicazioni ed evidenziato una forte infiammazione all’arto “sano” e non trattato chirurgicamente. Al calciatore è stato scongiurato il rischio di un intervento chirurgico, dovendo soltanto sottoporsi a delle fisioterapie ed ulteriori controlli nei prossimi giorni fuori Salerno, in un centro specializzato ove attualmente si ritrova per ritrovare il sorriso ed il rettangolo verde al più presto.