Calaiò tenuto in naftalina. La Salernitana a caccia di alternative prima di fiondarsi sull’ “Arciere”

news Salernitana

Emanuele Calaiò resta un obiettivo ma non di certo principale per rinforzare l’attacco. La Salernitana ha sondato da tempo la disponibilità dell'”arciere” di tornare in serie B. Calaiò alla chiamata ha risposto positivamente, desideroso di rimettersi  in discussione dopo i primi sei mesi passati a dover  mordere il freno a mano per la squalifica successiva alla gara Spezia-Parma. Per altro, il calciatore non vorrebbe spostarsi da Napoli dove ha i propri affetti. L’entourage granata ha trovato un accordo di massima (un anno e mezzo di contratto) con il calciatore ma prima di chiudere l’operazione vuole attendere gli effetti dei movimenti a cascata che si stanno verificando in serie B. L’ultimo della serie è quello che ha portato Ciciretti dal Parma all’Ascoli. Proprio dalle Marche è in uscita Ganz che vorrebbe rilanciarsi altrove. La Salernitana ci sta pensando al “figlio d’arte” ma non solo. Aspetta sorniona per verificare la possibilità di effettuare un colpo a sorpresa. Nel frattempo per quanto riguarda il centrocampo, niente ancora si muove per Zammarini. Pisa e Salernitana si sono date appuntamento alla settimana prossima, quando concluderà, definitivamente, la sessione invernale del calciomercato.