Cicerelli segna per il Foggia, la Salernitana “gongola”

Salernitana

Se il reparto avanzato della Salernitana sta faticando più del dovuto in questa prima parte di campionato, decisamente meglio stanno facendo alcuni ex che fino a qualche mese venivano considerati fuori dal progetto  tecnico. Parliamo di Palombi e Cicerelli che con le loro prodezze stanno rivitalizzando Lecce e Foggia. Se il primo è un prodotto della primavera della Lazio, viceversa Cicerelli è un investimento Made in Salerno con Fabiani abile a prelevarlo due estati fa dalla Paganese per poi fargli sottoscrivere un contratto quadriennale. Una stagione difficile, qualche flash con Bollini, accantonato definitamente da Colantuono per poi passare  a gennaio in prestito al Pordenone. Il ritorno in granata è stato breve ma l’impressione che il ragazzo fosse maturato  acquisendo  maggiore consapevolezza delle proprie forze lo si era intravisto già in ritiro dove era apparso tra i più in forma del gruppo. Grassadonia lo ha chiamato, il modulo, ma più in generale l’abbondanza in attacco, hanno indotto la Salernitana a lasciarlo andare, ma solo in prestito. Perché Cicerelli, già due gol, e che gol, con i dauni, tornerà a fine stagione alla base. Non prima, però, di  continuare a stupire a chi ha creduto fortemente in lui.

A cura di Armando Iannece