Colantuono studia le variabili tattiche per il futuro

news Salernitana

Stefano Colantuono studia le variabili tattiche più conformi alle qualità dei propri calciatori. Il tecnico di Anzio non è propenso ai repentini cambiamenti, preferendo lavorare sulla traccia del lavoro estivo. La squalifica di Schiavi costringerà il trainer a dover fare a meno per un mese del suo migliore giocatore. In compenso, tornerà disponibile Perticone per il match con il Perugia a scapito di quel Mantovani che sta facendo, davvero bene. Il più papabile alla sostituzione del centrale di Cava dè Tirreni sembra essere Marco Migliorini con Gigliottì confermato a sinistra. Le variabili tattiche(passaggio al 3-4-1-2, ad esempio) dovrebbe coinvolgere, esclusivamente, il reparto centrale. Il ritorno di Akpa, se recupererà dal piccolo acciacco fisico, è dato per scontato come le conferme di Vitale e Casasola sulle corsie laterali. Con Di Tacchio insostituibile, l’altra maglia se la contenderebbero Castiglia ed Odjer. Il cambiamento, in tal caso, sarebbe necessario per l’inserimento da trequartista di Di Gennaro alle spalle del duo d’attacco composto da Djuric e Jallow. Esperimenti, tuttavia, che lasciano il tempo che trovano data la volontà del tecnico di inserire l’ex Lazio non appena il recupero psico-fisico del giocatore sarà completato.