Comunicato “Direttivo Salerno”

Salernitana

Il “Direttivo Salerno” emana una nota per fare il punto della situazione dopo la riunione svoltasi ieri sera tra i vari gruppi ultras presso il Centro Sociale di Salerno. Di seguito il comunicato:

“Disconoscere una criticità evidente è un lusso che la condizione odierna non ci consente.

Gli errori di un recente passato sono fedeli testimoni dell’abisso da cui rifuggire.

Educazione, mentalità e rispetto per una platea assisa alle sorti dell’ippocampo imponevano una risposta chiara ed inequivocabile.

Tendere la mano, facendo ammenda dei propri sbagli, era la linea che ci eravamo dati per riprendere il percorso.

Tendere la mano, con rinnovato vigore, era il trampolino per un nuovo domani da scrivere insieme.

Quello che è accaduto nel corso dell’incontro nel quale si parlava del futuro della nostra squadra ha dell’inverosimile.

A fronte del NOSTRO atteggiamento di TOTALE APERTURA nei confronti di tutti e di fronte a tutti, senza chiudere la porta in faccia a nessuno, qualcuno ha inteso frapporre argomentazioni capziose e provocatorie con il solo scopo di rompere tutto e mandare all’aria quanto faticosamente si stava cercando di costruire. Atteggiamento irrispettoso verso chi ha teso la mano, verso chi ha ospitato l’evento e verso tutti i tifosi della SALERNITANA intervenuti, che di certo non avevano bisogno di tali teatralità.

Inoltre atteggiamento ancora più irrispettoso è stato l’abbandono della sala da parte di un gruppo di persone, senza alcun motivo apparente, e senza esporre alcuna idea.

Ma tant’è ne prendiamo atto.

Se parliamo di storia bisognerebbe prima impararla piuttosto che usare tale parola a vuoto. LA STORIA ULTRAS NOI L’ABBIAMO SCRITTA DA DECENNI SUI CAMPI D’ITALIA, LA STORIA LA SCRIVE CHI MILITA E CHI IN TRASFERTA CI VA E NON SE LE FA RACCONTARE.

IL DIRETTIVO SALERNO è un PROGETTO che punta a ricompattare l’intera tifoseria e vuole rappresentare un cuore pulsante e non un manipolo dissidente mettendo da parte e al servizio di TUTTI la STORIA ( questa SI) di ogni singolo gruppo che lo compone, mettendosi al servizio di TUTTI quelli che vorrano SENZA ALCUNA PRECLUSIONE. BASTA SOLO UN PO’ DI EDUCAZIONE MENTALITA’ e VOGLIA DI RAGIONARE INSIEME SUL BENE COMUNE.

Il nostro unico nemico è LOTITO e le MULTIPROPRIETA’ che LUI RAPPRESENTA, NON GLI ALTRI TIFOSI DELLA SALERNITANA!!!

La barra resta dritta, la rotta è ormai tracciata.

LIBERATECI DALLE MULTIPROPRIETÀ, e LIBERIAMO LA SALERNITANA.”