Corsa, lavoro, tecnica e umiltà sulle fasce della Salernitana

Salernitana

Nella compagine di Gian Piero Ventura, gli esterni sono il punto di forza.
Lombardi fu promosso già al primo ciak quando la Salernitana andò di scena all’Arechi contro il Catanzaro in Coppa Italia.
Dovutosi poi fermare per gran parte del girone d’andata causa infortunio, Cristiano Lombardi si è ripreso solo nelle ultime partite la fascia destra conquistandosi la fiducia del mister e dei tifosi.
Tra le sue caratteristiche principali c’è sicuramente la velocità; è capace di correre su e giù per l’intera partita.
L’esterno, insomma, con corsa, lavoro e umiltà è diventato un punto di riferimento della manovra di Ventura sfornando di partita in partita assist per i compagni, facendo gol e procurandosi calci di rigore.
D’altra parte mister Ventura può godere di un altro esterno molto forte, Emanuele Cicerelli.
Acquistato dalla Salernitana due anni fa, non conquistò la fiducia di mister Colantuono e venne mandato in prestito al Foggia.
Quest’anno sarebbe dovuto partire dalla panchina, ma a seguito dell’infortunio di Lombardi, il numero 17 della Salernitana è partito titolare divenendo così, con dribbling e splendide aperture di gioco, un punto di forza per il gioco del mister.
Ad Emanuele Cicerelli manca solo il gol, sebbene le occasioni non siano mancate… e chissà se il girone di ritorno potrà essere la svolta anche in termini di gol.

Ludovica Maisto