Da gemellaggio a rivalità. Chi la spunterà sabato?

Salernitana

C’era una volta un meraviglioso gemellaggio tra le tifoserie di Salernitana e Perugia che faceva invidia a non poche tifoserie. Sana amicizia prima e dopo la gara, mentre durante i 90 minuti rivali ma mai nemici.
La rottura del gemellaggio è avvenuta durante la semifinale d’andata di Coppa Italia di Serie C datata 31/03/1994.
Protagonista in negativo di quel match l’arbitro De Santis di Tivoli contestato per una direzione considerata favorevole agli ospiti. La Salernitana si portò in vantaggio con Roberto Breda su calcio piazzato, ma il Perugia conquistò una punizione per un fallo del portiere Genovese che atterrò Cornacchini fuori area. Mentre i granata protestavano, gli umbri, poco sportivi, si riversarono in avanti e Pagano insaccò la palla in rete a porta vuota e l’arbitro indicò il centrocampo convalidando il gol sorprendentemente. Accadde praticamente di tutto. Dopo l’esultanza dei perugini ci fu l’invasione di campo da parte degli ultras della Curva Sud. La partita fu sospesa momentaneamente e ciò comportò la successiva squalifica del campo da scontare in campionato: la Salernitana, difatti, andò in scena a Benevento contro il Barletta.
La gara terminò poi in un clima rovente con il punteggio di 2-2 per le reti di bomber Pisano ed Aiello. I granata, poi, furono eliminati al Curi in virtù di un 1-1 che permise ai perugini di accedere alla finale, persa poi contro la Triestina. Da quel giorno le due tifoserie sono diventate acerrime rivali.
Sabato si affronteranno con il coltello tra i denti.
Sfida tra due formazioni aventi gli stessi punti in classifica e reduci entrambe da una sconfitta. La Salernitana a Venezia e il Perugia a Benevento.
Gli uomini di Ventura giocheranno tra le mura amiche e dovranno sicuramente migliorare lo score in casa dato che i granata hanno vinto una sola volta davanti ai loro tifosi in questo inizio di campionato, nel match della prima giornata contro il Pescara. Il Perugia d’altra parte ha vinto una sola volta in trasferta.
I dati tra queste due compagini riguardano anche il tema gol. Il Perugia conta sul suo bomber Iemmello che guida la classifica marcatori, andato a segno ben 7 volte su 8 gare giocate. La Salernitana spera dal suo canto, che sia la volta buona per tornare a vedere i gol dei suoi attaccanti.

Ludovica Maisto