Dall’exploit estivo al flop autunnale: parabola discendente per Giannetti

news

L’aggettivo goleador non rientra nelle sue peculiarità. E, al momento dell’acquisto, l’ambiente era consapevole di non poter contare su un bomber di razza. Un elemento capace di garantire un bottino realizzativo importante in un campionato pieno di insidie. Un presentimento iniziale che Niccolò Giannetti prova a sovvertire. L’occasione in Coppa Italia contro il Catanzaro viene colta al volo dall’attaccante: l’ex Livorno si presenta con una doppietta al pubblico dell’Arechi. Un debutto che fa stropicciare gli occhi al popolo granata. In attesa, però, di un test probante. Il nuovo centravanti della Salernitana – meno di due settimane più tardi – si ripete all’esordio in campionato. Il tris al Pescara porta anche la sua firma. Controllo del pallone di destro e girata di sinistro all’incrocio.

A Salerno si respira euforia, le prestazioni di Giannetti fanno ben sperare. Quel match, d’altra parte, rappresenta anche la fine dell’exploit del calciatore. Durato pochissimi giorni. E con esso si spegne anche l’entusiasmo dei tifosi della Bersagliera. Il classe 1991 – in brevissimo tempo – passa dall’essere una possibile rivelazione nell’attacco del Cavalluccio a un interprete assolutamente abulico e anonimo. Quattro gare saltate per infortunio e diverse opportunità da rete sciupate. Ultima, in ordine cronologica, quella nel derby del Menti di Castellammare di Stabia. Un colpo di testa clamorosamente sbagliato davanti al portiere dopo un errore di lettura di Tonucci. Niccolò è uno dei protagonisti (in negativo, s’intende) nel naufragio della Bersagliera.

Dal big match col Benevento alla trasferta di Cremona, il calciatore toscano ha messo in cascina sette presenze e zero marcature. Si contano: una chance sprecata contro i sanniti, due legni e un gol annullato (ingiustamente) a Venezia, numerose performances sottotono. L’attaccante, chiamato a ricoprire un ruolo fondamentale, non sta ripagando la fiducia di Ventura e del club. Poche le conclusioni in porta, ancor più misero il dato sulle reti messe a segno dalla squadra. E Giannetti è finito in un tunnel buio. Contro l’Ascoli serve la svolta. La finestra invernale di calciomercato è dietro l’angolo e la Salernitana ha la necessità di acquistare un goleador per la seconda parte di stagione.

Tagged