Djuric illude una bruttissima Salernitana: al Tombolato è 3-1 Cittadella al riposo

news Salernitana

Primo tempo da incubo per la Salernitana, che prima passa immeritatamente in vantaggio con Djuric e poi viene ribaltata da un Cittadella superiore sotto tutti i punti di vista nei primi 46 minuti della gara del Tombolato. Il Cittadella ha esercitato un pressing alto cui la Salernitana non è stata in grado di trovare alcuna contromisura. Al quarto minuto un malinteso tra Billong e Karo apre le porte dell’area a Rosafio, il cui diagonale non è né un tiro né cross per l’accorrente Diaw. Al 9′ è proprio l’attaccante romano ad attaccare il primo palo, prendendo il tempo a Billong. La sua correzione è però fuori misura. Nell’occasione, il cross è arrivato dal terzino sinistro Benedetti, che ancora una volta aveva riconquistato il pallone nella metà campo della Salernitana. Al 10′ è ancora Cittadella: il destro da fuori area di Iori trova la respinta di Micai, su cui è ancora il Cittadella ad arrivare per primo; la Salernitana si salva sul successivo batti e ribatti. L’offensiva del Cittadella continua: al 20′ Branca tenta il gol olimpico con un destro al volo su cui Micai fa buona guardia rifugiandosi in corner; sull’angolo susseguente il destro al volo di D’Urso termina altissimo. Nel momento di massima pressione del Cittadella, è la Salernitana a passare: Lombardi affonda sulla destra e disegna un traversone che Djuric ha buon gioco a convertire in rete con uno stacco di testa poderoso, con il pallone che scavalca Paleari e si insacca sul palo opposto. La reazione del Cittadella non si fa attendere ed è affidata a Diaw, che prima non impensierisce Micai con un destro da fuori area e poi conclude a lato da posizione defilata. La terza volta è quella buona: Rosafio resiste sulla sinistra e mette in mezzo per il numero 9 che, nonostante la presenza di tre avversari, si porta la palla sul destro e scarica un destro che non lascia scampo a Micai. È il 29′, e al Cittadella bastano due minuti per ribaltare il punteggio: Benedetti raccoglie una respinta di Djuric da un corner dalla destra e scaglia un sinistro rasoterra che passa tra una selva di gambe e si insacca all’angolino senza che Micai possa farci nulla. La Salernitana però cerca di reagire immediatamente: al 35′ Djuric attacca il primo palo su un corner dalla sinistra spizzando di nuca, ma Paleari respinge. La gara prosegue a ritmi sostenuti, ma è ancora il Cittadella a colpire, ancora con Diaw: il traversone dalla destra di Rosafio trova il compagno di reparto tutto solo sul secondo palo, col centravanti romano che non ha nessun problema ad insaccare tra le gambe di Micai. È il 3-1, la Salernitana ha disperatamente bisogno dell’intervallo, che arriverà senza ulteriori sussulti. Nel secondo tempo sarà necessaria tutt’altra partita per sperare di avere anche una minima possibilità di strappare il pari.