Errore di attaccante e terzino: la Salernitana pecca nei ruoli in cui urge un intervento chirurgico

news Salernitana

Se è vero com’è vero che la Salernitana ha peccato di personalità al Tombolato e che la formazione di Venturato si è confermata in ottica granata una cittadella dolente, è pur vero che a pesare, come sempre, sul risultato sono stati alcuni errori dei singoli. Raggiunto con cambio di modulo il pareggio, la Salernitana ha pagato dazio sull’errore in presa bassa dell’estremo difensore Micai. Successivamente, Bocalon con il passaggio a Casasola in luogo del tiro ad incrociare con la porta posta alle proprie spalle, ha potenzialmente sottratto l’occasione irripetibile del pareggio. Se poi, a tale momento di difficoltà, si aggiunge un errore in uscita di Vitale, nel frattempo frastornato dal passaggio alla difesa a quattro, il quadro è completo. La Salernitana per assicurarsi una posizione di avanguardia nella griglia play-off deve rinforzarsi in quei due ruoli in cui è ha peccato. Attaccante di razza e terzino  sinistro sono necessari per alzare la fatidica asticella. Successivamente bisognerà, seriamente,  valutare la posizione di Di Gennaro per il quale, nel mese di Gennaio si dovrà giungere ad un dentro-fuori senza più trascinarsi una situazione gestionale ai limiti del paradossale.