Fabiani a Milano: obiettivo cessioni ma non solo. Serve uno sforzo!

Salernitana

Presente regolarmente a Milano, il ds Fabiani sta provando a piazzare i numerosi calciatori in esubero che non rientrano nei piani tattici di Colantuono per poi, eventualmente, provare uno o due colpi in entrata.

Il primo destinato a salutare la squadra è Zito che andrà alla Casertana. Quest’ultima è  anche alla ricerca di un centrocampista centrale ed ha fatto un sondaggio per Signorelli mentre Di Roberto è seguito dalla Juve Stabia. Restano da piazzare Volpicelli, che piace a Matera e Pro Piacenza, Kalombò, Bellomo che la Sambenedettese rivorrebbe in prestito,  Cicerelli che piace alla Paganese ma che ha un ingaggio elevato per le casse biancazzurre, Orlando offerto ad  Ascoli e seguito dalla Ternana,  e Khadi.

Capitolo a parte per Bocalon. La società granata non lo ritiene incedibile ma per una sua eventuale cesssione chiede almeno 300 mila euro. Il calciatore piace al Padova che però non vuole sganciare quella cifra. In caso di un’offerta concreta da parte di qualche compagine del torneo cadetto,  anche Vitale potrebbe andare via.

Relativamente agli acquisti, la società granata prenderà sicuramente un difensore centrale. Al riguardo, dopo aver raggiunto un accordo per Monaco, Fabiani hai poi fissato per oggi un incontro con Lombardi, agente di Migliorini. L’uno esclude l’altro. Al momento è proprio l’ex Avellino in vantaggio non fosse altro che è svincolato e, quindi, non c’è alcun costo da sostenere per il suo cartellino. Difficile arrivare a Djavan Anderson, la Lazio preferisce tenersi il giocatore mentre, al momento, è piuttosto ardua la pista che porta a Ceravolo e Vacca. E ciò, sia per l’elevato ingaggio del primo che, soprattutto, per i numerosi esuberi in organico che obbligano la Salernitana a sfoltire prima di poter acquistare.  Una ragione comprensibile ma che cozza con l’idea di alzare sensibilmente la c.d. asticella degli obiettivi. Una Salernitana competitiva per i primi 4/5 posti necessita di essere puntellata, anche mediante un top player della B. Ancora 24 ore e sapremo.

A cura di Armando Iannece