Fabiani a SG: “Priorità a difesa e centrocampo. Donnarumma? Mancano i presupposti.”

Salernitana

Fabiani ha rilasciato quest’intervista nel corso della trasmissione Assist in onda ogni martedì sera alle ore 20:45 sul canale SEITV (819dgt), nonché sulla pagina Facebook Salernogranata.it

Sulla situazione Donnarumma: “Ieri c’era una cena di lavoro con il procuratore di Donnarumma. Chi è che non lo prenderebbe oggi? Sarebbe da pazzi. Ho detto anche che sarebbe un bel ritorno a casa, però i fatti sono completamente diversi. Oggi nei pensieri di Donnarumma ci sono altre situazioni. Sta in serie A per cui non ci pensa neanche minimamente. Per giocatori come Coda, Sprocati, Donnarumma e tanti altri le porte sono sempre aperte ma questo non significa che stiamo trattando Alfredo perché non ci sono neanche i presupposti.
Un giocatore del suo livello, in forza di un contratto importante e in una categoria importante, ma chi è che lascerebbe per andare in una categoria inferiore?
Ogni giocatore ha un’ ambizione.
Non perchè Alfredo non vuole, ma perchè è nell’indole del giocatore fare sempre meglio e stare in categorie importanti. Giuffredi ha voluto giocare su quanto detto.
In conclusione non è vero che c’è una trattativa con Donnarumma.
Smentisco categoricamente questa situazione.”

Su Curcio, Bogdan, Aya e Tutino: “Per quanto riguarda Curcio e Bogdan, il primo è un buon giocatore ma non rappresenta una priorità assoluta.
Bogdan non rientra nei pensieri della Salernitana.
Aya è un ottimo giocatore ma i matrimoni si fanno in due.
Tutino a Cosenza ha fatto vedere cose buone ma non so se il Verona lo mette in uscita. Qualora il Verona lo mettesse in uscita, bisogna vedere se il Napoli lo mette sul mercato.
Tutto il rispetto per Tutino ma la situazione la vedo difficile da realizzarsi.”

Sul mercato: “In avanti non ci sono problemi perchè i gol si segnano. Oggi l’attenzione maggiore ce l’abbiamo per il difensore e per il centrocampista.
A questa squadra mancano minimo 5 punti.
Se il mercato ti propone un elemento che ti migliora sei obbligato a provarci ma se questo non ti migliora è inutile muovere gli equilibri.”

Sulle cessioni: “Non lasceremo partire nessuno. Non ci interessano offerte perchè non intendiamo smantellare la squadra.”