Fusco:”Avellino spento, Salernitana con un Bocalon in più. Ora niente appagamento. Tuia?..”

Published on: 13 marzo 2018

Filled Under: News

Views: 1615

Tifoso d’eccezione domenica pomeriggio all’Arechi, l’ex capitano della Salernitana Luca Fusco, attualmente vice di Grassadonia a Vercelli, racconta le emozioni vissute da spettatore nel derby:” Sono felice per la vittoria dei granata. Il match si è deciso nei primi 20 minuti con la Salernitana brava a portarsi subito sul 2-0 per poi provare anche ad arrotondare con l’episodio del rigore senza, al contempo, rischiare alcunché. Insomma, è stata una grande prova di maturità da parte dei ragazzi allenati da Colantuono. D’altronde è sempre meglio vincerli i derby piuttosto che giocarli bene soltanto.” Cosi nel corso della trasmissione Assist, in onda ogni lunedì sera su SEITV (819dtt).

Quanto all’Avellino:“Sono sincero, alla vigilia ero piuttosto preoccupato in quanto, dopo la beffa subita all’andata, mi sarei aspettato una compagine biancoverde che avesse più mordente rispetto ai granata. Invece, c’è stato il cosiddetto effetto boomerang. Ho una vista una squadra spenta, con poca cattiveria. La Salernitana dal canto suo è stata più cinica e pronta in questa partita – prosegue – il migliore in campo, a mio avviso, è stato Bocalon. E mi ha piacevolmente sorpreso. Premesso che in un 4-3-3 non lo vedo in grado di poter reggere da solo il reparto offensivo, nel derby ho visto fargli un lavoro straordinario. E’ stato davvero bravo. Lui per caratteristiche è un uomo d’area di rigore a cui basta concedergli una mezza occasione per essere puniti. Infatti, pur non giocando sempre ha segnato otto reti in questo campionato, non sono pochi considerato che veniva dalla serie C. Ed il salto di categoria si paga sempre.”

Vittoria della Salernitana nel derby, una buona notizia anche per la Pro Vercelli:”Ho sempre considerato la squadra granata un passettino più avanti rispetto alle altre compagini in lotta per la salvezza – sottolinea Fusco- L’Avellino, invece, non mi ha colpito positivamente nonostante sia una squadra esperta che possa tirarsi fuori da questo momento. Ma se dovessi valutare il risultato del derby in ottica Vercelli, dico che è meglio che abbia vinto la Salernitana. Tuia? E’ un giocatore che mi è sempre piaciuto, e poteva fare molto di più nella sua carriera. Purtroppo ha avuto sia un pizzico di sfortuna attraverso gli infortuni patiti che una difficoltà nel migliorarsi negli ultimi tre/quattro anni. Alessandro rimane un buon giocatore per la B, ma sono convinto che possa fare ancora meglio. Punto ancora deciso su di lui.

Chiosa finale sul Frosinone:”Per organico, è la squadra più forte del campionato, ciò nonostante, la Salernitana non dovrà partire battuta ma trasformare questo entusiasmo scaturito post derby in positività evitando di sentirsi appagata. D’altronde, il campionato di serie B riserva molte sorprese…

A cura di Armando Iannece

 

 

Comments are closed.