Galli (MondoSportivo.it) a SG: “Empoli e Salernitana? Due squadre “lunatiche”, impossibile fare un pronostico. Mi aspettavo di più da Muzzi

news

Alla vigilia di Empoli-Salernitana, chiediamo lumi per quanto riguarda l’ambiente toscano al collega di MondoSportivo.it e PianetaEmpoli.it Simone Galli.

Ciao Simone. Allora, che Empoli vedremo sabato?
Ciao. Difficile capire che Empoli sarà. Anche dal punto di vista del modulo, perché l’assenza di Balkovec e Romagnoli potrebbe indurre Muzzi a passare alla difesa a tre. L’Empoli è una squadra ferita, che sta mostrando grosse lacune sul piano caratteriale e dovrà reagire con le forze che ha a disposizione, che ad oggi non sono sembrate soddisfacenti.

Ci sarà contestazione da parte del pubblico di casa. E, in caso affermativo, quanto pensi possa influire sugli uomini di Muzzi?
Certamente i tifosi non sono molto soddisfatti dell’andamento della stagione, ma soprattutto contestano alla squadra mancanza di attributi e grinta. L’ insoddisfazione è tanta e potrebbe portare a una sorta di protesta, ad esempio uno sciopero del tifo. Non è ancora chiaro cosa faranno i supporters azzurri, ma se dovessero andare fino in fondo sarebbe un ulteriore danno per la squadra, che in questo momento ha bisogno dell’incitamento di tutti.

Domanda da un milione di dollari: tre cause che stanno impedendo all’Empoli (per ora) di fare il campionato che sulla carta avrebbe dovuto fare?
Sicuramente uno degli aspetti più evidenti è la mancanza di carattere. Purtroppo i giocatori dell’Empoli stanno mostrando una certa fragilità e non riescono a trovare la continuità che serve per uscire dal tunnel. A questo si deve aggiungere una condizione atletica non proprio ottimale, oltre a scelte fatte in sede di mercato che si sono rivelate poco fruttuose.

La classifica corta (Benevento a parte) del campionato potrebbe essere controproducente per l’Empoli? Nel senso, nel gruppo potrebbe essersi inconsciamente diffuso il pensiero:”basta un filotto di tre vittorie e siamo di nuovo ai vertici”?
Non credo. Anzi, la classifica corta potrebbe creare l’ulteriore preoccupazione di guardarsi le spalle e infondere nei giocatori maggiori paure. Penso che la poca predisposizione a lottare per i bassifondi rappresenti una sorta di bomba a orologeria.

Muzzi cosa sta portando di più rispetto a Bucchi?
Sinceramente ci si aspettava di più dalla cura Muzzi. Siamo di fronte a un allenatore che è alla prima esperienza ma che punta molto sul carattere e sulla grinta. Era logico aspettarsi quindi un miglioramento netto, da questo punto di vista, ma si è visto solo a sprazzi. A oggi il cambio in panchina non ha dato la scossa, come si dice in gergo.

Che Salernitana si aspettano ad Empoli?
Storicamente la Salernitana è un avversario sempre scomodo per l’Empoli. Una squadra capace di fare tutto, in positivo e in negativo. Quindi viene temuta, anche se al momento a dare maggiori preoccupazioni è l’Empoli stesso.

Come sono considerati i granata? Avversari diretti per un discorso promozione o squadra comunque tecnicamente inferiore?
Il campionato di B è così livellato che tutti possono passare dalle stelle alle stalle (e viceversa) in poco tempo. La Salernitana viene vista come una squadra che può ambire tranquillamente ai playoff, se riesce a trovare continuità di rendimento.

Muzzi ritrova Ventura, suo mentore a Cagliari. Allievo o maestro, chi prevarrà?
Difficile capirlo. Anche la Salernitana. come dicevo, è una squadra abbastanza lunatica e la differenza la faranno le motivazioni. In questo momento è difficile anche pensare a un pronostico: può finire in tutti i modi.

Un giocatore potenzialmente decisivo su ambo i fronti.
Nell’Empoli devono emergere ancora molti giocatori. Ci si aspetta sempre tanto dall’attacco, ma credo che anche l’aspetto difensivo sarà importantissimo. Entrambe le squadre prendono quasi sistematicamente un gol a partita e non è un caso. Se dovessi comunque dire un nome per parte, direi Frattesi e Kiyine, due veri e propri talenti.

Tagged