I numeri parlano chiaro, per la Salernitana è crisi di gioco e di risultati: contro il Crotone urge cambiare marcia

Salernitana

Una Salernitana double face, in grado di stupire sia positivamente come nella prima fase del campionato e sia negativamente come negli ultimi match.
Contro il Cittadella abbiamo assistito ad una squadra con un atteggiamento che definire molle sarebbe riduttivo al di là dei 3 gol messi a segno al Tombolato.
La Salernitana scesa in campo sabato è stata, probabilmente, la peggior Salernitana di questo campionato.
Il rendimento dei granata è disastroso.
Su 27 punti a disposizione nelle ultime 9 gare solo 6 sono stati conquistati.
I fantasmi degli scorsi 4 campionati sembrano non volerci abbandonare.
L’obiettivo è uno: trovare subito i rimedi ai tanti problemi che hanno riguardato ogni reparto, oltre che l’atteggiamento dimostrato, per presentarsi ad una gara contro il Crotone che si presagisce difficilissima in tutti i sensi, a partire dall’ambiente ostico cui dovranno andare incontro Ventura e squadra.
I granata affronteranno una squadra che anch’essa è in crisi ma dinanzi ai suoi tifosi, domenica, non sono ammessi altri passi falsi.
La classifica non fa ancora del tutto paura, ma il prossimo match sarà un crocevia per riuscire ad invertire la tendenza.
La partita allo Stadio Arechi sarà il primo di quattro match delicatissimi che separano i granata dalla sosta natalizia, con Crotone, Empoli, Pordenone e Spezia che renderanno caldissime le prossime settimane alla Salernitana.