Il nubifragio e i legni non fermano la Salernitana: la magia di Anderson regola l’Ascoli

news

Primo tempo all’insegna delle difficoltà. Il tempo non aiuta le squadre in campo, il manto erboso è pesante per la pioggia caduta sulla città. Tuttavia, la squadra di Fabrizio Castori non disdegna nel giocare a calcio provando a imbastire manovre ben organizzate. Di contro, però, c’è una formazione avversaria che lavora sulle ribattute.

La ripresa s’inaugura con una punizione dai quaranta metri di Kragl: il pallone assume una traiettoria pericolosa poco sopra l’incrocio, Belec controlla. Risponde immediatamente la Salernitana con un tiro preciso di Schiavone che si scontra all’interno del palo. Sul prosieguo Djuric mette al centro, Tutino liscia e Aya si fa ipnotizzare da Leali da pochi passi.

Il secondo tempo è divertente nonostante il maltempo. Al 48′ Tutino, con l’esterno destro, sfiora il vantaggio con la sfera che esce di un soffio. Al 66′ Tupta, dagli sviluppi di un corner, impatta con il sinistro: Belec si oppone e la difesa è costretta a spazzare. Ancora la Bersagliera con Djuric va vicina al gol. Il centravanti, su cross di Kupisz, vola in cielo e colpisce di testa: l’incornata supera la traversa.

All’87’ Anderson si sposta il pallone sul destro e calcia verso l’angolino: Leali si allunga ma non ci arriva. L’italo-brasiliano sblocca il punteggio dell’Arechi. L’Ascoli prova a reagire, il muro del Cavalluccio regge: nel finale, Cangiano si scontra con Belec. Proteste per i marchigiani, il direttore di gara fa proseguire. Al triplice fischio è successo per i granata che inanellano il quinto risultato utile consecutivo.

Il tabellino del match

Salernitana (4-4-2): Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Veseli (77′ Lopez); Kupisz (92′ Karo), Schiavone (84′ Dziczek), Di Tacchio, Cicerelli (77′ Anderson), Tutino (92′ Giannetti), Djuric. A disp. Adamonis, Mantovani, Capezzi, Karo, Iannoni, Dziczek, Giannetti, Antonucci, Baraye. All. Castori

Ascoli (4-2-3-1): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl; Cavion (93′ Cangiano), Saric; Tupta (86′ Corbo), Sabiri (45′ Lico), Pierini (61′ Spendlhofer); Bajic. A disp. Sarr, Ndiaye, Ghazoini, Donis, Matos, Gerbo, Spendlhofer, Sini, Chiricò. All. Bertotto

Arbitro: Giua di Olbia

Marcatori: André Anderson (S)

Ammoniti: Di Tacchio (S), Cicerelli (S), Casasola (S), Dziczek (S), Brosco (A), Kragl (A)

Tagged