In punta di diritto sullo “scorrimento” di una classifica che “riacciuffa” il Foggia e salva il Venezia…

news Salernitana

In punta di diritto sulla base di un’interpretazione estensiva che non può essere considerata come inequivocabile. Il parere pro veritate fornito dal Collegio di Garanzia del Coni, infatti, si fonda su di un’interpretazione dell’art. 18 comma h del C.G.S. volta ad attribuire alla norma qualcosa in più rispetto a ciò che, letteralmente, non dice. Secondo il parere del Collegio, infatti, la sentenza di condanna del Palermo dev’essere intesa con la retrocessione all’ultimo posto della formazione rosa-nero a cui fa da seguito lo… scorrimento in classifica che ripesca il Foggia, retrocesso sul campo e salva direttamente il Venezia (condannato dal campo al play out insieme alla Salernitana). Ebbene, il termine scorrimento è frutto di una valutazione ulteriore della Corte di Cassazione, che attribuisce alla norma un significato ulteriore rispetto a quello che lessicalmente non si evince nel testo: “retrocessione all’ultimo posto del campionato di competenza o di qualsiasi altra competizione agonistica competizione ; in base al principio della afflittività della sanzione, la retrocessione all’ultimo posto comporta sempre il passaggio alla categoria inferiore”. Ebbene tale interpretazione estensiva non ha, di certo, maggiore valenza dell’altra interpretazione restrittiva, quella secondo la quale il palermo retrocede direttamente in Lega Pro, aggiungendosi alle tre già retrocesse sul campo. Pertanto la funzione di interpretazione del Collegio in relazione all’indirizzo dato dal TAR del Lazio lo scorso Giovedì, è una delle possibili ma non l’unica ed incontrovertibile: di fatto, dovesse essere confermata dalla Corte Federale d’Appello, ripescherebbe il Foggia (retrocesso) e salverebbe il Venezia con la Salernitana, costretta dopo quasi un mese, a dover cambiare il partner nella partita che vale una stagione. Eppure, al di là degli errori commessi, non sono dipesi dal club granata, gli illeciti imputati al Palermo. La giustizia, invero, sarebbe rappresentata dal far disputare il play-out, ma cercando di far prevalere il giudizio del campo secondo il quale, i satanelli sono, di fatto, da quasi un mese in Lega Pro!!!