Jallow non basta: a Pisa termina 2-1

Salernitana

Non basta una rete di Jallow per recuperare una partita probabilmente nata troppo male per essere raddrizzata: dopo un mese e mezzo il Pisa contro una Salernitana a digiuno di vittorie da 6 partite. Al rientro dagli spogliatoi la gara si mantiene sui toni agonistici accesi della prima frazione di gioco. Nessuna occasione da segnalare per la prima metà della seconda frazione di gioco. Intanto, al 59′, era arrivato il primo cambio granata: dentro Lombardi per uno spento Kiyine. Al 63′ un rinvio centrale di Gori trova involontariamente Jallow smarcato da posizione favorevole, col gambiano che viene contenuto fallosamente da De Vitis, che rimedia il giallo. Sulla punizione conseguente, il colpo di testa di Migliorini non impensierisce il portiere scuola Milan. Proprio De Vitis lascia immediatamente dopo il campo a Gucher per il primo cambio pisano. Triplo cambio al 73′: da un lato Marin subentra a Di Quinzio; dall’altro Akpa Akpro e l’esordiente Gondo danno il cambio a Odjer e Maistro. Proprio l’attaccante ex Rieti al 75′ gira poco alto di testa sugli sviluppi di un corner dalla destra. Al 78′ Fabbro sfiora la rete del 3-0 e sul ribaltamento di fronte Jallow accorcia le distanze con un destro secco che non lascia scampo a Gori. Proteste sugli sviluppi dell’azione, con Djuric che sgomita con due avversari e da terra sigla l’assist per il gambiano con il pallone proprio sulla linea di fondo. All’83’ Jallow sfiora la personale doppietta con un destro a giro di poco alto. Un minuto dopo Gondo non impatta bene di testa su un cross dalla destra. Al 93′ proteste in area pisana: Gondo spizza su rimessa lunga di Lopez e Karo si aggancia in area con un avversario, con Camplone che lascia proseguire. L’occasione per rifarsi è già sabato, con la Salernitana che affronterà un’altra neopromossa: all’Arechi sarà infatti la volta dell’Entella.