La Padula ad Assist:”Se vuoi vincere non puoi portare Akpa alla Lazio. Striscione a Formello segnale forte della tifoseria.”

Salernitana

Nel corso della consueta puntata serale del martedì Assist — Oltre il 90′ ci si è confrontati sul modus operandi della società con le varie opinioni degli ospiti Giovanni La Padula e Pier Giuseppe Loria.
La Padula:”Spero si esca allo scoperto una volta per tutte. Si possono prendere tutti i calciatori più forti del mondo, ma se non hai voglia di vincere è inutile parlare. Quest’anno è la prima volta che non vado in ritiro. Alla tifoseria interessa cosa si vuole fare della Salernitana.
Io con il mio club dopo aver visto lo striscione a Formello vogliamo cercare di capire che intenzioni quest’anno ha la tifoseria, vogliamo far sentire una voce unanime, ci accoderemo a quello che farà la curva.
La curva ha dato un segnale forte con lo striscione a Formello e noi come club la pensiamo allo stesso modo, ma se lasciamo soli i ragazzi non si ottiene nulla.
Per fare qualcosa di eclatante abbiamo bisogno di tanti tifosi, non di 200-300 ma di 5000-6000.
Noi tifosi siamo stanchi del modus operandi di questa proprietà.
La nostra storia è fatta di tanti sacrifici, vittorie e dignità.
Sono 5 anni che prendiamo giocatori di nome e va sempre male. Il malcontento non è la categoria.
Se vuoi vincere non puoi portare Akpa Akpro alla Lazio. È questo il malcontento della tifoseria.
Quest’anno sarà un campionato complicato, vincente, si può rischiare anche di retrocedere.
Abbiamo un’idea come club di far seguire una stessa linea di pensiero. Questa è la chiacchierata che noi come club vorremmo fare.”