La Salernitana cala il poker, le pagelle

Salernitana

Poker della Salernitana ai danni del Pisa con due doppiette, quella di Tutino, arrivato al terzo centro stagionale in altrettante gare, e quella di Kupisz.
Salernitana che sale così a 7 punti nelle prime 3 gare di campionato.

Le pagelle dei granata:

Belec 6,5, il portiere granata sa riscattarsi alla grande dopo l’indecisione contro il Chievo negando il goal ai toscani in più occasioni, prima a Gucher poi a Marconi nella ripresa.
Casasola 6, si propone sempre sulla fascia cercando il cross verso Djuric, sufficiente la sua prestazione
Aya 6, sufficiente anche la prestazione del centrale difensivo granata, che riesce bene ad arginare l’evanescente attacco toscano.
Gyomber 5,5, prestazione sufficiente, come per l’intero reparto difensivo granata, ma un suo intervento regala il calcio di rigore trasformato dal Pisa.
Lopez 6, segue Gucher per l’intera gara riuscendo ad arginarlo, prestazione sufficiente.
Lombardi 5,5, non pienamente soddisfacente la prestazione dell’esterno granata, pesa sicuramente una forma fisica piena ancora da raggiungere.
Capezzi 6, qualche indecisione a centrocampo, ma spesso è impegnato anche a frenare le scorribande dei toscani.
Di Tacchio 5, benino nel primo tempo, nella ripresa la stanchezza si fa sentire e perde palloni velenosi.
Cicerelli 6, non riesce a trovare sufficienti spazi all’interno della retroguardia toscana ma il suo apporto, anche se oggi non decisivo è comunque importante.
Djuric 7, buona la prestazione del gigante bosniaco, sia un fase offensiva che difensiva sui calci da fermo, sfiora il goal del poker, poi realizzato da Kupisz.
Tutino 8, il migliore in campo senza ombra di dubbio, autore di una doppietta, anche se il suo zampino è presente nel quarto goal granata, che sia lui il leader che tanto mancava alla squadra?

I subentrati:
kupisz 6,5, autore del secondo e quarto goal della Salernitana, buona e determinante la sua prestazione
Schiavone 6, sufficiente la prestazione del centrocampista che ha rilevato uno stanco Capezzi, gestisce bene le redini in mediana.
Antonucci e Anderson, 5,5, entrano nella ripresa con i ritmi ormai calati, facile portare a termine il compitino.
Giannetti s.v., entra al posto di Djuric, a partita quasi ormai conclusa.

Castori 7, sceglie la miglior formazione e si vede, buona anche la scelta dei cambi, un buon lavoro quello del mister, tenendo conto che molti calciatori non hanno effettuato il ritiro con lui.
  

Tagged