La Salernitana fa rialzare il Perugia: al Curi termina 1-0

news Salernitana

La Salernitana cade al Curi dopo una prestazione incolore che rilancia un Perugia in crisi nera di risultati. I granata rientrano con un cambio iperoffensivo: dentro Jallow e fuori Maistro e passaggio al 3-4-3. La gara riprende su toni agonistici piuttosto elevati, il primo a farne le spese è Dziczek, terzo ammonito della partita al 50′. Al 53′ Gondo guadagna una buona punizione in posizione centrale dai 25 metri; della battuta si incarica Dziczek, che scalda le mani a Vicario, che respinge lateralmente in tuffo; sulla respinta si avventa Gondo, che cade in area e reclama il rigore, beccandosi invece il giallo che gli costerà la partita col Pisa della prossima settimana. La punizione è l’ultima istantanea del match del mediano polacco, sostituto da Capezzi al 56′. Al 58′ occasione per la Salernitana, col destro di Kiyine che viene deviato da Gondo e si perde di pochi centimetri a lato con Vicario fuori causa. Al 64′ Aya perde un brutto pallone in disimpegno ed il Perugia riparte dalla sinistra, con Kiyine che ferma Di Chiara con una trattenuta alle spalle per la quale gli umbri chiedono il secondo giallo all’indirizzo del numero 13. La conseguente punizione viene battuta da Nicolussi Caviglia, che scalda ancora una volta le mani a Micai. Al 69′ è ancora il Perugia a rendersi pericoloso con Di Chiara, il cui sinistro trova l’esterno della rete. Al 72′ un traversone dalla trequarti campo di Kiyine trova l’uscita coraggiosa di Vicario, che prima sovrasta Jallow e poi anticipa Gondo coi piedi fuori dai 16 metri di competenza. Al 79′ Sgarbi ferma un potenziale contropiede di Gondo e si becca il giallo. Genovese approfitta di quest’ultima interruzione di gioco per operare l’ultimo cambio: dentro Cicerelli e fuori Cerci. È proprio l’ex Foggia a sfiorare il palo all’85’ su punizione con Vicario che era rimasto immobile. All’86’ il giallo lo rimedia anche Jallow, pure lui diffidato. I minuti di recupero concessi dal signor Sozza sono 5, nel corso dei quali i granata cercano invano il forcing, di fatto senza mai impensierire Vicario. Negli ultimi secondi è invece il Perugia a sfiorare il raddoppio con Falzerano. Salernitana che perde ancora in trasferta, e sono oltre 300 i minuti senza gol in trasferta.