Lo Spezia domina, la Salernitana vince. All’Arechi decide ancora Bocalon!

Salernitana

Salerno – Colantuono perde anche Schiavi ed è costretto a presentare una Salernitana molto incerottata contro lo Spezia. Alle assenze di Di Gennaro, Akprà ed Odjer, infatti, si è aggiunta in extremis quella del capitano granata costretto a mordere il freno per infortunio. Dinanzi a circa 9 mila spettatori, surriscaldati da una giornata prettamente estiva nonostante i primi di novembre, la compagine allenata da Colantuono è chiamata a consolidarsi in alta classifica dopo lo stop inatteso di Venezia, ed al tempo stesso aumentare speranze e fiducia dell’ambiente nei suoi confronti. In attesa, chissà, che la lunga sosta di venti giorni le restituisca quella brillantezza necessaria per chiudere nei primi posti  al giro di boa. Ma contro uno Spezia riposato dal lungo stop in campionato, in fiducia dopo il pareggio di Padova, e con tutti i suoi uomini migliori, tra cui Galabinov e Okereke,  recuperati  da un punto di vista fisico.

La Salernitana parte subito forte con un cross alto dalla sinistra di Jallow che trova Lamanna pronto alla respinta con i pugni. Risponde lo Spezia al 10° minuto con una percussione in area di Okereke che trova la respinta prodigiosa di Castiglia che impedisce a Galabinov di chiudere a rete da due passi. cinque minuti dopo arriva la rete di Bocalon. Grande anticipo di Mantovani sulla trequarti, lancio per Mazzarani il cui tiro è respinto da Lamannna, si avventa sulla ribattuta Bocalon che non perdona portando, così, la Salernitana in vantaggio. Compagine ospite che prova subito una reazione con Galabinov ma Micai è attento e respinge in angelo il colpo di testa del centravanti bulgaro. Match che non decolla. E’ lo Spezia a fare la partita, giocando molto per vie esterne, soprattutto sulla sinistra dove Vitale tende a soffrire Okereke, mentre la Salernitana si difende, non senza affanno, provanndo  a sfruttare le ripartenze con un pimpante Jallow. Grande ingenuità di Bartolemi alc 41°. L’ex centrocampista del Cittadella commette un ingenuo fallo su Mazzarani, viene ammonito ma esagera nelle proteste e viene espulso.

Seconda frazione che inizia sulla stessa falsariga del primo tempo, lo Spezia ad imbastire gioco e la Salernitana che i difende nonostante la superiorità numerica. Una buona chance capita sulla testa del neo entrato Djuric ma sparacchia a lato da buona posizione. Un fuoco di paglia, la compagine ospite si affaccia sovente nella metà campo avversaria sfruttando le corsie esterne con Vitale in chiara difficoltà in fase difensiva. Lo Spezia cresce, Gigliotti si addormenta ed è Mantovani a metterci una pezza su un cross rasoterra di Okereke. Ci prova poi Ricci dalla distanza ad impensierire Micai. Attento in questa circostanza il portiere granata. Clamorosa traversa di Galabinov al 74°. L’attaccante bulgaro calcia alla grande una punizione sulla trequarti che si spegne alla destra del montante difeso da Micai. Salernitana in completo affanno, Colantuono prova a darle la scossa inserendo A. Anderson in luogo di Mazzarani per favorire le ripartenze veloci in attacco. Ma senza esito, la squadra granata è alle corde e soffre tantissimo nonostante la superiorità numerica. Almeno per altri quattro minuti, ovvero il tempo di recupero concesso dall’arbitro Dionisi. Ma non succede più nulla e così, seppur con tanta, troppa sofferenza, la Salernitana si aggiudica il match contro lo Spezia

 

 

Stadio Arechi – Salerno, ore 15:00

Salernitana – Spezia 1-0

Reti: Bocalon 15°

Salernitana (3-5-2): Micai, Migliorini, Gigliotti, Mantovani, Castiglia ( Palumbo 75°), Mazzarani ( Anderson A 82°), Di Tacchio, Vitale, Casasola, Jallow ( Djuric 53°), Bocalon. A disp_ Vannucchi, Pucino, Anderson A. Anderson D, Vuletich, Djuric, Palumbo, Orlando, Lazzari, Bellomo All: Colantuono

Spezia( 4-3-3): Lamanna, Terzi, Capradossi, De Col ( Vignali 73°), Augello, Bartolomei, Ricci, Crimi ( Maggiore 77°), Pierini ( Bidaoui 57°), Okereke, Galabinov. A disp:” Manfredini, Barone, Crivello, Giani, Mora, Gudjohnsen, De Francesco, Bastoni, Vignali, Maggiore, Bidaoui, Bachini. All: Marino

Arbitro: Dionisi ( L’Aquila).

Assistenti: Pagliarini ( Sez. Arezzo), Sechi (Sez. Sassari). IV uomo: Garofalo ( Sez. Torre del Greco)

Ammoniti: Bartolomei, Bocalon

Espulso: Bartolemi per proteste.

Spettatori: 8743 ( compresa quota abbonati)