Mercato granata. Si profilano molte cessioni, mirata attenzione sul bomber

Salernitana

Cedere i calciatori in esubero ed al contempo provare a rinforzarsi ma con un occhio sempre attento al bilancio. Nel difficile e costoso mercato di riparazione la Salernitana sarà chiamata a colmare il gap qualitativo che la separa dalle prime 6/7 squadre del campionato. Operazione obiettivamente difficile che potrebbe portare anche a qualche addio eccellente. È il caso, ad esempio, di Casasola, uno degli elementi più promettenti in rosa. L’argentino classe 95, autore fin qui di 3 reti e 3 assist, è seguito insistentemente dal Verona che offre l’attaccante Cissè, il prestito del terzino mancino  Eguelfi più una contropartita in denaro. La società granata valuta, atteso che tale operazione le consentirebbe di coprire la casella del terzino sinistro, oltre a rimpinguare il reparto avanzato. Chiaramente Cissè non è un bomber e non risolverebbe certo il problema del gol in casa granata. Sotto questo aspetto si valuterà con calma sia per non sbagliare la scelta che per attendere eventuali occasioni. Qualche sondaggio con calciatori di spessore, quali Lapadula e Trotta, c’è già stato. Più probabile sarà l’addio anticipato a D.Anderson ( Foggia) e Di Gennaro che dovrebbe tornare alla Lazio. Sarà addio anche con Palumbo, vicino al Catania, Orlando e Bellomo (Sambenedettese). Non intoccabile Mazzarani, in caso di offerte concrete potrebbe essere ceduto anche Castiglia, autore di una prima parte di stagione assai deludente. Capitolo a parte per Jallow seguito dal Pescara e dal Carpi. La società granata non intende privarsi del calciatore nonostante questi non abbia mantenuto le premesse iniziali. Piace Di Somma del Potenza che segue Volpicelli. In attesa di sistemazione i vari Urso, Khadi e Kalombo di ritorno da Piacenza.

a cura di Armando Iannece