Napoli: “Iniziativa simbolo di rilancio sportivo e sociale della città”. Caramanno: “Fiducioso sul campionato della Salernitana”

news

Soddisfatto il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli per la positiva iniziativa dell’amministrazione comunale, promossa dall’assessore allo sport Angelo Caramanno, di colorare di granata Palazzo di città in occasione del centunesimo compleanno della Salernitana calcio. Un’iniziativa come simbolo di unione tra l’amministrazione e la squadra in questa fase di rilancio sociale di speranza per il futuro come lo stesso sindaco ha dichiarato: “Una iniziativa che riprende simbolicamente la ordinarietà e la normalità della vita corrente; quindi da questo punto di vista spero che sia bene augurante”. Positive anche le speranze del primo cittadino anche per quanto riguarda il risultato sportivo: “Riprende il campionato, anche se a porte chiuse e noi confidiamo che la Salernitana possa far valere anche quest’anno le sue prerogative. Abbiamo una grande fiducia, una grande speranza che questa squadra possa arrivare fino in fondo e magari giocare i playoff perché le condizioni ci sono. Noi incrociamo le dita e siamo fiduciosi e speranzosi e speriamo che anche la città riprenda la vita regolare e normale che scandisce i tempi di vita quotidiana e che si riprendano le iniziative e che ci sia un rilancio economico del quale abbiamo davvero bisogno”.

Per l’assessore allo sport del Comune di Salerno, Angelo Caramanno, è stata una grande idea quella di illuminare di granata due dei principali simboli storici e architettonici della città. Precisa Caramanno che l’iniziativa di illuminare di granata Palazzo di città è partita da lui ma è stata ispirata da quella principale avuta dai tifosi quando vennero a parlare sia con il Comune che con la Provincia di “far diventare” granata il Castello di Arechi. Chiaramente resta vivo il ricordo di quello che è accaduto lo scorso anno ed ovviamente non è paragonabile alla “fenomenata” di ben 3 giorni di festa avvenuta lo scorso anno. “Un susseguirsi di emozioni continue – ricorda l’assessore – dall’Arechi, al corteo in piazza, all’iniziativa di Santa Teresa, una grande partecipazione ed anche una grande organizzazione da parte dell’amministrazione comunale che ha saputo fare da regia ad una serie di eventi”. Ritornando alla situazione attuale, parlando anche di calcio giocato il “tifoso Caramanno” è positivo e fiducioso sulla ripresa del campionato per le possibilità della Salernitana ed ovviamente non è mancato il complimento a Rino Gattuso per l’impresa di ieri sera, per come ha messo in campo la sua grinta e la sua personalità che ha fatto la differenza così come la faceva quando era lui stesso a scendere in campo da calciatore sia alla Salernitana che poi al Milan con cui ha conseguito importanti risultati sportivi che lo hanno portato anche ad essere campione del mondo con la maglia della Nazionale Italiana nel 2006. Ritornando alla Salernitana, Caramanno crede che il Pisa potrebbe avere difficoltà contro i granata ed è favorevole alla regola delle cinque sostituzioni perché si può far rifiatare determinati calciatori, viste le condizioni fisiche non perfette di molti calciatori e per dare un senso a queste mega rose oltre che poter anche valorizzare qualche giovane.

Tagged