Parla Zamparini: a Salerno non sarà facile, ma mi aspetto una buona gara. La B a 19 (o 20) per il bene del calcio

news Salernitana

Maurizio Zamparini ha concesso un’intervista al sito ufficiale del Palermo. Nonostante la brevità del contributo, il patron rosanero è stato sollecitato e ha detto la sua, con la consueta franchezza, su molti temi.

Sulla rosa a disposizione e lo stato di forma dei calciatori del Palermo: Non ho visto gli allenamenti, dovreste chiedere a Foschi. Sono un po’ preoccupato, dopo la campagna acquisti-cessioni c’è sempre un po’ di disorientamento. Sicuramente ci siamo ritrovati con una squadra che non era quella preventivata, magari più forte (non sono stati ceduti i vari Rispoli, Aleesami, Nestorovski, calciatori di sicuro valore ma finora ai margini del progetto di Tedino, in quanto erano stati messi sul mercato ndr), dovranno trovare un affiatamento che non credo abbiano già.

Sulle prospettive del Palermo: Mi aspetto che il Palermo abbia lo stesso rendimento del girone d’andata dello scorso campionato, senza la flessione registrata in quello di ritorno.

Sul caos ripescaggi e il paventato sciopero: Tutta la B sarà in campo. Sindacati e calciatori difendono i loro interessi, non quelli del calcio. L’interesse del calcio è una B a 19 o 20 squadre, un domani anche a 18.

Infine sulla sfida dell’Arechi: A Salerno non sarà facile. Pur avendo mantenuto per gran parte la rosa dello scorso anno, non siamo troppo rodati. Mi aspetto una buona gara.

Fonte Foto: ilpiccolo.gelocal.it