Rallo (Tp24.it) a SG: “Sarà un Trapani determinato all’Arechi, vi è l’obbligo di credere nella salvezza”

news

Domani la Salernitana sfida il Trapani nel posticipo della 23/a giornata di Serie B 2019/2020. Chiediamo lumi per tutto ciò che riguarda l’ambiente siciliano al collega di Tp24.it Claudio Rallo.

Ciao Claudio. Allora, che Trapani vedremo lunedì all’Arechi?
Ciao. Credo che lunedì vedremo un Trapani arrabbiato, determinato e in cerca di riscatto dopo la sconfitta interna contro il Cittadella.

Quanto il mercato ha rivoluzionato la formazione siciliana?
Il Trapani è stata una della società più attive sul mercato. Non so se questa piccola rivoluzione, tra colpi in entrata e in uscita, abbia migliorato la rosa, ma vista la situazione di classifica bisognava smuovere le acque in qualche modo e prendersi dei rischi. Sono stati fatti degli accorgimenti in tutti i reparti, adesso bisogna raccogliere i frutti prima che sia troppo tardi.

L’impatto finora di Castori a Trapani come lo valuti?
L’impatto, visti i risultati (una vittoria, due sconfitte e tre pareggi), non può che essere negativo ma non attribuisco tante responsabilità a Castori, che si è ritrovato a dover affrontare una situazione a dir poco paradossale tra le dinamiche societarie e una squadra in continua “rivoluzione”.

Salvezza ancora realistica per il Trapani o si deve già programmare il prossimo torneo di C?
Ci sono in palio ancora 50 punti, la distanza della salvezza in questo momento è di 8 punti, quindi, dati alla mano, il Trapani ha il dovere di credere nella salvezza. Ma per farlo, deve acquisire innanzitutto la serenità giusta fuori dal campo e all’interno dello spogliatoio. Se riuscirà a fare questo, il resto verrà da sé.

Come è giudicata la Salernitana a Trapani?
Una squadra sicuramente da temere, soprattutto quando gioca in casa dove ha perso soltanto una volta quest’anno. E non a caso, naviga nelle zone alte della classifica, quindi sarà un ottimo banco di prova per i granata.

Quanto peserà avere in panchina un tecnico che già conosce l’ambiente di Salerno e l’Arechi?
Stiamo parlando di un’esperienza di 10 anni fa, quindi non credo possa influire più di tanto. Ma sicuramente Castori ci terrà a fare bella figura di fronte al suo ex pubblico, quindi questa potrebbe essere una motivazione in più per fare meglio.

Infine, un calciatore potenzialmente decisivo per parte secondo te.
Sarò scontato, ma mi aspetto una gara combattuta decisa dai due bomber: Djuric per la Salernitana e Pettinari per il Trapani. Sarà una bella sfida, vinca il migliore.

Tagged