Romano (PianetaLecce.it) a SG: “Lecce-Salernitana? Mi aspetto spettacolo. E se dovesse giocare Cerci…”

news

In vista dell’impegno di Coppa Italia di domenica prossima a Lecce, sentiamo il punto di vista giallorosso dalla voce di Francesco Romano, direttore responsabile della testata giornalistica PianetaLecce.it

Ciao Francesco. Grazie per avere accettato il nostro invito. Allora, che Lecce vedremo domenica sera contro la Salernitana? Sicuramente dovrebbe esserci molto entusiasmo, dato che è la prima uscita ufficiale dei giallorossi dopo il ritorno in Serie A.

Ciao. Sì, domenica si vivrà un’atmosfera particolare. Non solo perché si tratta della prima uscita ufficiale, ma anche perché si giocherà in un “Via del Mare” totalmente trasformato e ristrutturato. Nuovo manto erboso, nuovi sediolini. Insomma, un impianto che profuma di Serie A. Poi, c’è curiosità per assistere a questo Lecce di Liverani formato Serie A. Sono arrivati diversi calciatori nuovi, qualcuno acquistato proprio in queste ore come Rispoli, Dell’Orco e Farias atteso nella giornata di domani (oggi, ndr). C’è molto entusiasmo, anche in vista del debutto in massima serie a S.Siro contro l’Inter di Antonio Conte.

A proposito del match di S.Siro, esiste il rischio che la testa dei calciatori del Lecce sia già rivolta verso questo importante impegno?

Conoscendo Liverani, penso proprio di no. Il mister ha sempre ribadito che ogni partita deve essere onorata e rispettata e bisogna cercare di vincerla. Quindi, la testa dei calciatori è sicuramente rivolta solo ed esclusivamente verso la Salernitana e all’obiettivo della vittoria contro i granata. Anche perché conseguire i successi in questo periodo crea morale e ti fa preparare con entusiasmo all’ostico impegno di Milano contro l’Inter.

Dal punto di vista tecnico-tattico, come si schiererà il Lecce? Vedremo in campo qualche nuovo acquisto?

Beh, direi che possiamo vedere schierati tra i volti nuovi Gabriel in porta, Rossettini in difesa e Lapadula in attacco. Probabilmente anche Rispoli sarà schierato dal primo minuto in qualità di terzino destro, dato che il suo contendente in quel ruolo, il romeno Benzar, non è al massimo della condizione. Poi magari anche Farias potrebbe dare il suo contributo in corso d’opera. Tatticamente? 4-3-1-2.

L’ultima volta che le due formazioni si sono incontrate in Coppa Italia, fu la Salernitana a prevalere con gol di Di Napoli. Ci potrebbe essere anche una rivalsa in tal senso.

Sì, ma per come conosco Liverani certi discorsi lasciano il tempo che trovano. Magari dal punto di vista della tifoseria ci può essere la voglia di rivincita, ma per il mister si tratta di una partita da vincere e basta. Una partita dove si affrontano due allenatori, un emergente come Liverani, uno esperto come Ventura che ha lasciato bei ricordi a Lecce, come la storica doppia promozione dalla C alla A nei primi anni della gestione Semeraro. Una partita dove, anche complice il periodo, mi aspetto anche qualche gol in più.

A proposito di Ventura, che accoglienza avrà il mister della Salernitana? Il ricordo della doppia promozione potrebbe essere stato “rovinato” dalla esperienza del tecnico a Bari.

No, assolutamente. Il ricordo di Ventura è assolutamente positivo a prescindere dalla sua esperienza a Bari. Il mister nel corso della sua carriera ha sempre parlato bene a livello nazionale del Lecce, di Lecce e dei suoi trascorsi in Salento. Sono sicuro che Ventura riceverà qualche applauso dagli spalti.

Che Salernitana si aspettano di trovare a Lecce? Quali calciatori granata sono più temuti?

Bisognerà innanzitutto capire come sta e se verrà schierato Cerci, un calciatore che sia con il Pisa che con il Torino ha fatto davvero bene quando è stato allenato da Ventura. Poi, mi aspetto una Salernitana sicuramente nuova, ma che avrà il marchio di fabbrica del suo tecnico. Quindi, una compagine granata spettacolare e offensiva. Anche perché l’atmosfera che circonderà i 22 in campo sarà di Serie A, con un pubblico caloroso ed entusiasmante, uno stadio praticamente nuovo. Un fattore che potrebbe stimolare i calciatori della Salernitana a dare il meglio in maniera più intensa di una “tranquilla” partita di Serie B. Insomma, mi aspetto una partita molto spettacolare.

Dal punto di vista dell’ordine pubblico, è prevista qualche restrizione, considerato i rapporti non certo eccellenti tra le due tifoserie, stante il gemellaggio tra Salernitana e Bari?

In questo momento non c’è un preallarme particolare, ma è chiaro che le forze dell’ordine saranno attentissime perché, proprio considerato il gemellaggio tra Salernitana e Bari, un occhio di riguardo in più a questo incontro andrà dato.

In conclusione, l’obiettivo principale del Lecce in Serie A sarà ovviamente la salvezza. Cosa ti aspetti ancora dal mercato per rafforzare la rosa giallorossa?

Non sarà una passeggiata il campionato del Lecce. I giallorossi devono rimboccarsi le maniche perché dopo diversi tornei in cui eri il “top club”, ora sei diventato un Davide che deve confrontarsi contro tanti Golia. Liverani conosce benissimo la Serie A e sa che la strada per la salvezza passa anche da impegni sulla carta ostici come ad esempio quello contro l’Inter della prima di campionato. Sul fronte mercato, manca ancora la ciliegina sulla torta che è rappresentata dalla punta centrale. Per tanto tempo si è inseguito Yilmaz. C’era l’accordo con il calciatore, ma il Besiktas non l’ha voluto cedere. Poi si è sussurrato Babacar, ora si parla di Mitroglu. Anche se, sinceramente, penso che il nome vero la società già ce l’abbia, ma per il momento è ancora top secret. In ogni caso, adesso è il momento di pensare alle cessioni dei calciatori in esubero come Cosenza, Pettinari e altri. Poi, nelle ultime ore di mercato, arriverà anche l’attaccante.

Tagged