Salernitana – Ascoli 1-0, le pagelle dei granata

Salernitana

Seconda vittoria casalinga di fila, quinto risultato utile in altrettante gare di campionato e Salernitana seconda in classifica dopo la vittoria di misura contro l’Ascoli grazie alla rete di Andrè Anderson.

Le pagelle dei granata:

Belec, 7: Deciso e reattivo, due gli interventi decisivi, su Cavion prima e Tupta nella ripresa
Casasola, 5,5: Non riesce ad incidere in fase offensiva soprattutto a causa delle condizioni del terreno di gioco, reso estremamente pesante dalla pioggia battente
Aya, 6,5: Buona la prestazione del centrale difensivo che blinda la difesa e quando si propone in avanti si rende pericoloso.
Gyomber, 7: Il migliore nel reparto difensivo granata, che sa anche proporsi in zona offensiva
Veseli, 5: Opaca la sua prestazione, gioca molto arretrato senza mai provare a proporsi e seguire la squadra
Kupisz, 7: Il suo apporto in fase di costruzione si vede e non poco, ottime aperture verso Tutino che non riesce ad andare al tiro, suo l’assist a Schiavone ma il tiro colpisce il palo
Schiavone, 7: Uno dei migliori in campo, ci prova più volte senza riuscire ad andare a segno.
Di Tacchio, 6: Prezioso in mediana sia nel ruolo di “diga” sia nel proporsi in fase offensiva, buona la sua prestazione.
Cicerelli, 5,5: Complice un campo in alcune zone quasi impraticabile, non riesce dare il giusto apporto nella costruzione del gioco.
Djuric, 6,5: Tiene in apprensione la difesa marchigiana, corre e fa a spallate con i difensori avversari, vicino al goal con un colpo di testa finito di poco alto.
Tutino, 7: Ancora un’ottima prestazione dell’attaccante napoletano, solo il palo gli nega la gioia del goal.

I subentrati:
Lopez, 6: Entra e fa il suo dovere fino in fondo, rischioso il suo intervento in piena area di rigore.
Karo, 5: Entra a gara quasi conclusa a difesa del risultato.
Dzidczek, 5: Ultimi scampoli di partita anche per il centrocampista polacco, più per fargli ritrovare la forma dopo l’infortunio.
Giannetti s.v., entra a pochi istanti dal fischio finale.
Anderson, 7: Match winner della gara, decisivo il suo destro a giro.  

Castori 6,5: Castori legge molto bene la gara e ancora una volta fa cambi giusti e condivisibili, coraggiosa la scelta di far entrare Anderson viste le condizioni del terreno di gioco, ma sicuramente decisiva.