Salernitana-Cremonese, spettacolo ma l'”X” non serve a nessuno. All’Arechi è 3-3

Salernitana

Spettacolo all’Arechi, Salernitana-Cremonese termina 3-3. Questa la cronaca del secondo tempo.

La ripresa inizia con la Cremonese pericolosa. Al 47′, punizione di Gustavsson, colpo di testa del solito Celar che costringe Micai a distendersi e a deviare in calcio d’angolo. Due minuti dopo, ancora i grigiorossi vicino al raddoppio. Punizione del solito Gustavsson, sponda di Terranova e Ravanelli per questione di centimetri non arriva sul pallone.

La Salernitana prova a reagire e si affida alle conclusioni da lontano. Come quella di Di Tacchio, che al 53′ impegna severamente Ravaglia.

Al 67′, il raddoppio della Cremonese. Contropiede grigiorosso su azione di calcio d’angolo, Valzania filtra per Celar. Lo sloveno si fa una quindicina di metri senza che nessun granata faccia fallo tattico. L’unico a provarci è Di Tacchio che però “regala” il pallone a Mogos. Micai è miracoloso su quest’ultimo, ma nulla può sulla respinta dello stesso Celar.

Tre minuti dopo, Lombardi conclude da 30 metri ma Ravaglia non si fa sorprendere e devia nuovamente in angolo.

Al 71′, la possibile svolta della partita. Jallow, entrato da poco, compie un’interessante percussione dalla sinistra e serve Di Tacchio. Il tiro del capitano della Salernitana è fermato dal braccio di Arini, già ammonito. L’arbitro Baroni decreta il rigore e la conseguente espulsione del grigiorosso. Dal dischetto va Dziczek che fredda Ravaglia con un destro chirurgico, riaprendo la sfida dell’Arechi.

E al 79′ arriva il pareggio. Calcio d’angolo di Cerci (entrato da poco) che per un niente non sorprende Ravaglia, la Cremonese spazza ma il pallone arriva a Lopez. Cross di quest’ultimo e Di Tacchio ci mette la zucca.

Due minuti dopo, però, ingenuità di Lombardi. L’esterno scuola Lazio calcia un pallone per frustrazione, pallone che per poco non colpisce l’arbitro Baroni. Quest’ultimo non sente ragioni ed espelle il centrocampista granata, ristabilendo la parità numerica.

All’86’, Cremonese di nuovo avanti. Numero di Zortea che beffa Lopez con un tunnel, si invola sulla destra e lascia partire un tiro-cross che sorprende un Micai non ancora irreprensibile.

La partita non lascia un attimo di respiro. All’88’, Salernitana vicina al 3-3 con un’azione personale di Cerci che entra in area dalla destra e scocca un sinistro a giro che fa la barba al palo.

Sei minuti di recupero e al 93′ Di Tacchio serve a Gondo un pallone bellissimo. L’attaccante viene colpito fallosamente da Claiton ed è calcio di rigore. Dal dischetto va lo stesso Di Tacchio che infila Ravaglia, siglando il gol del 3-3 e della sua personale doppietta.

Finale incandescente tra le panchine, vengono espulsi sia il tecnico grigiorosso Bisoli che il team manager della Salernitana Avallone, ma non vi è più tempo. Salernitana-Cremonese termina 3-3. Partita spettacolare, ma è un punto che non fa classifica per entrambe.

CLICCA QUI PER LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO: http://www.salernogranata.it/celar-punisce-una-salernitana-evanescente-al-45-grigiorossi-avanti-allarechi-1-0/

SALERNITANA (4-4-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski, Lopez; Lombardi, Dziczek (76′ Akpa Akpro), Di Tacchio, Maistro (62′ Jallow); Djuric (62′ Gondo), Giannetti (76′ Cerci). A disp: Vannucchi, Billong, Curcio, Kiyine, Capezzi, Aya, Heurtaux All. Ventura

CREMONESE (3-5-2): Ravaglia; Bianchetti, Terranova, Ravanelli; Zortea (88′ Claiton), Arini, Gustafson, Valzania, Mogos (74′ Crescenzi); Celar (88′ Castagnetti), Ciofani (74′ Parigini). A disp: Volpe, Gaetano, Palombi, Kingsley, Ceravolo. All. Bisoli

Marcatori: 6′ Celar (C), 67′ Celar (C), 73′ rig. Dziczek (S), 79′ Di Tacchio (S), 86′ Zortea (C), 95′ rig. Di Tacchio (S)

Note – Espulsi: Arini (C), Lombardi (S) – Ammoniti: Lopez (S), Parigini (C), Di Tacchio (S)

Tagged