Salernitana Femminile, il ritorno in campo è amaro: sconfitta con il Lamezia

Salernitana Femminile 1970

Esattamente quarantanove giorni dopo la Salernitana torna in campo per recuperare il match della seconda giornata contro la Royal Team Lamezia. Le granatine hanno disputato una sola partita in questo campionato, quella dello scorso 18 ottobre contro l’ASD New Cap 74 e dovranno recuperarne altre sei. La squadra di mister Pannullo riprende a giocare partite ufficiali dopo aver disputato pochissimi allenamenti a causa delle problematiche Covid-19 che hanno colpito la società. Il trainer oggi deve fare a meno di ben otto elementi: Castagnozzi (positiva al Covid), Attanasio (infortunata), Antonia Giugliano (infortunata), Iannaccone, Ribeiro, Lamberti, Avagliano e Bertolini. Trascorre appena un minuto e la squadra ospite sfiora il vantaggio con Ferreira che colpisce la traversa. La Salernitana risponde subito colpendo un palo, ma il Lamezia si divora tre occasioni con Praticò e Ierardi. Al 4’ Enrica Giugliano sfiora il vantaggio, rubando palla ad un’avversaria, ma concludendo però a lato. Due minuti dopo la deviazione di Palumbo su tiro da fuori di Lisanti per poco non beffa l’estremo difensore ospite. Reagisce subito Lamezia con una conclusione di De Sarro. Pochi secondi dopo Palumbo si divora il gol del vantaggio a tu per tu con il portiere. Al 7’ granatine in vantaggio, su un tocco in area di Lisanti c’è la deviazione nella propria porta di Ferreira. Sessanta secondi dopo Bosco calcia forte da fuori, palla di poco a lato. Al 9’ Sevilla da due passi la mette fuori di testa. Sessanta secondi dopo però la squadra ospite pareggia con un gran tiro dalla distanza di Linza. De Sarro poco dopo sfiora il 1-2, Ianniello para. Ancora su tiro di De Sarro però il Lamezia trova il gol, con la deviazione decisiva di Aliotta. Ianniello poco dopo deve ancora opporsi a Ferreira. Al 12’ doppio palo della Royal Team con Linza prima e Ferreira dopo. Al 14’ grande azione personale di Praticò che calcia di poco a lato. Un minuto dopo Praticò firma il tris con un zampata su una palla in mezzo. Continua il forcing ospite, Ferreira colpisce un altro legno, poi Praticò firma il poker e la personale doppietta. Sul finale di tempo Ierardi fallisce l’1-5. Passivo pesante per le granatine al riposo.

Comincia fortissimo la ripresa la squadra calabrese con una rovesciata alta di Praticò. Reagiscono le granatine con Giugliano che in contropiede colpisce il palo con la punta del destro. Al 4’ Ferreira firma l’1-5, grazie anche ad una deviazione. Al 5’ Palumbo accorcia le distanze, ribadendo in porta un tiro di Bosco respinto dal portiere ospite. Poco dopo Aliotta sfiora in due occasioni il 2-6. All’8’ doppietta per Palumbo che riapre il match. Pochi secondi dopo Ianniello salva deviando sul palo un gran destro di De Sarro. Ancora Ianniello al 10’ tiene a galla la Salernitana con una bella parata su Ferreira. Al 12’ però il 6 ospite si riscatta siglando il 3-6. Linza, Praticò e Ferreira sfiorano il 3-7. Finisce così, una Salernitana di cuore e grinta non basta, le assenze e il lungo periodo di inattività hanno condizionato le granatine che comunque, nella ripresa, hanno mostrato una reazione che fa ben sperare per le prossime partite.

TABELLINO
SALERNITANA FEMMINILE – Royal Team Lamezia 3-6
Marcatrici: 7’ Ferreira (aut.), 10’ Linza, 11’ Aliotta, 15’ e 16’ Praticò, 4’ st e 12’ st Ferreira, 5’ st e 8’ st Palumbo
SALERNITANA FEMMINILE: Ianniello, Tirozzi, Lisanti, Bosco, Fierro, Giugliano E., Palumbo, Di Bello, Mauro, Coppola. All: Pannullo
Royal Team Lamezia: Fakaros, Jammoul, Arzente, Aliotta, Masaro, Ferreira, Perri, Praticò, Linza, Sevilla Rodrigo, Ierardi, De Sarro. All. Monti
Arbitri: Buonocore di Castellammare di Stabia, Califano di Nocera Inferiore. Crono: Crescenzo di Salerno
Ammonite: Linza, Palumbo

Oreste Tretola – Responsabile Ufficio Stampa Salernitana Femminile

Tagged