Salerno e Monopoli, biancoverde e granata insieme all’ombra dello stadio Arechi

news Salernitana

Un friendly match, si direbbe all’inglese. In un’afosa serata di fine estate, con una finestra aperta sul (probabile) via del campionato cadetto, Salerno e Monopoli rinnovano il proprio gemellaggio. Dopo l’amichevole contro la Reggina, la prima organizzata dal club di via Allende davanti al proprio pubblico quest’estate, è stata di nuovo la fratellanza la vera protagonista della serata. Sostenitori biancoverdi a braccetto con quelli granata durante il consueto coro “Jamm a vrè”, manifesto di un vero calcio che, in questo periodo, vede il pallone sempre più sgonfio. Già prima del riscaldamento, infatti, i giocatori del Monopoli, assieme all’acclamato Ettore Mendicino, hanno risposto con gli applausi alle manifestazioni d’affetto arrivate direttamente dai tifosi in Curva Sud. Presenti con vessilli rigorosamente biancoverdi, anche i sostenitori pugliesi hanno rinnovato il rapporto di amicizia con continui cori rivolti alla calda torcida granata. La serata si è conclusa sempre nel nome del gemellaggio, con il capo-ultrà pugliese che ha ringraziato tutti dell’ospitalità. Si è rinsaldato il legame tra bianco, verde e granata, un’occasione che non capita molto spesso considerata la diversa categoria in cui militano Monopoli e Salernitana.