Serie B, la presentazione della 38/a giornata – Tutto in un pomeriggio

news

Novanta minuti (più gli eventuali minuti di recupero). Novanta minuti dove ci si gioca una stagione. Signori, benvenuti nel mondo della 38/a giornata di Serie B 2018/2019. Un campionato che fino ad ora ha emesso come verdetti la promozione in A del Brescia e quella in C di Padova e Carpi.

In primis, si deve stabilire chi farà compagnia in A alle Rondinelle. La maggior indiziata al ruolo è il Lecce. I giallorossi sono secondi con 63 punti e aspettano in un “Via del Mare” tutto esaurito uno Spezia che non può far regali, poiché i liguri di Marino sono a caccia di punti per arpionare i playoff. Il tecnico dei salentini Liverani deve fare a meno di Cosenza, Saraniti e forse Calderoni.

Al terzo posto della classifica, a quota 62 punti, vi è il Palermo. I rosanero ospitano al “Barbera” il Cittadella, altra squadra che si giocherà la sfida a viso aperto poiché anche i veneti sono in piena bagarre playoff. Nello stadio palermitano si vivrà un’atmosfera surreale. Da un lato la trepidazione per il risultato sportivo, dall’altro la preoccupazione per la richiesta di retrocessione in C dei siciliani da parte del Procuratore Federale per irregolarità amministrative. Il tecnico dei siciliani Delio Rossi isola la squadra dalle voci: assenti il lungodegente Chochev e lo squalificato Moreo.

Le battaglie per i playoff e per la salvezza si incrociano in un delicatissimo Verona-Foggia, con tutte e due le squadre costrette a vincere per inseguire i propri obiettivi. Il tecnico dei veneti Aglietti prova a recuperare quantomeno Pazzini, dato che sono pressoché sicure le assenze di Di Gaudio, Bianchetti e Munari. Scontro diretto in chiave playoff è Perugia-Cremonese, anche se la situazione degli umbri è (sportivamente parlando) disperata. Il Grifo dovrebbe vincere e contemporaneamente sperare nella sconfitta del Verona con il Foggia. Il tecnico perugino Nesta deve rinunciare a Felicioli e Melchiorri.

Il Crotone ospita allo “Scida” l’Ascoli cercando quella vittoria che chiuderebbe i giochi salvezza per i calabresi. L’allenatore degli Squali Stroppa può sorridere dato che ritornano a disposizione Pettinari, Rohden e Spolli.

Il quadro della giornata è completato, oltre che da Pescara-Salernitana, dalle monitoratissime Padova-Livorno e Carpi-Venezia e da un Brescia-Benevento che funge da amichevole di lusso, dato che gli Stregoni non possono fare né meglio né peggio del quarto posto e quindi sono già proiettati ai playoff.

Tagged