Solito copione all’Arechi, le pagelle: Maistro imprudente, Kiyine inutile. Ventura va in tilt, prestazione imbarazzante!

news

Ciak, si gira. Per l’ultimo atto allo stadio Arechi. Il copione della Salernitana è pressoché identico alle recenti stagioni. Al bivio fondamentale, il Cavalluccio stecca e prende la strada sbagliata. Lo Spezia espugna il terreno di gioco di via Allende e butta fuori la formazione di Ventura dalla griglia playoff.

VANNUCCHI – Un miracolo su un piazzato di Mora a inizio ripresa, vola in alto e tiene a galla la squadra. Nulla può sulle due reti dei liguri, da migliorare l’impostazione dal basso. Intuisce la giocata degli avversari in occasione del pareggio ma viene tradito da Cicerelli. Voto 6

CICERELLI – Nasce come esterno alto, Ventura lo adatta terzino. È in ritardo in copertura e totalmente inefficace in ripartenza. Causa l’autogol del pareggio e perde la sfera nella circostanza del gol di Nzola. Tra i peggiori in campo. Voto 4.5 (68′ KARO – Resta bloccato sulla fascia, viene inserito per dare muscoli e centimetri al reparto arretrato. Voto 5.5)

MIGLIORINI – Dalla sua dovrebbe avere l’esperienza e, invece, fa più danni della grandine. Regala il pallone allo Spezia a fine primo tempo e spalanca il via al ribaltone degli uomini di Italiano. Stagione negativa e prestazione odierna che riflette l’annata. Voto 4.5

JAROSZYNSKI – Dal ritorno post-lockdown, il polacco ha accusato un calo fisico e mentale evidente. Esce per infortunio ma la sua prova è tutt’altro che lodevole. Voto 5 (78′ AYA sv)

LOPEZ – Corre tanto, sbaglia molto. In appoggio e in chiusura. Dovrebbe garantire tranquillità e sicurezza: va in affanno continuamente e lascia il rettangolo verde anzitempo senza offrire spunti interessanti. Voto 5 (68′ CURCIO – Fa il compitino, nulla di clamoroso. Voto 5.5)

AKPA AKPRO – Primo tempo sontuoso, poi viene sostituito nel momento di maggiore difficoltà del team. Spende energie e tenta qualche strappo personale, finisce ingabbiato dalle maglie liguri. Voto 5.5 (68′ DZICZEK – In ritardo di condizione, l’infortunio recente ha reso in salita il finale di stagione. Voto 5.5)

DI TACCHIO – Ha due opportunità importanti nel primo tempo, entrambi i colpi di testa finiscono sul fondo. Fa filtro e spezza la manovra di Mora e compagni. È l’ultimo a perdere la speranza. Voto 6

KIYINE – Atteggiamento indegno e indecoroso. Non tiene alla causa granata, è palese nel comportamento in campo. Svogliato, senza mordente e avulso dalle azioni. Il treno è sul binario di partenza, a Salerno non si sentirà la sua mancanza. Voto 4

MAISTRO – Ingenuo. Prima ammonizione spesa intelligentemente, meno la seconda in ritardo e in una zona non pericolosa. Lascia i compagni in inferiorità numerica e influisce sul crollo finale. Voto 4

GONDO – Altra partita di grande spessore. Morale, soprattutto. Realizza un bel gol dopo aver protetto palla e saltato il raddoppio avversario. Non si risparmia e suda la maglia da vero combattente. Voto 6.5

DJURIC – È accerchiato dai difensori di Italiano, cerca la sportellata per guadagnare fallo e far rifiatare l’undici. Ci prova con le sponde, non è presente in area ligure anche per un gioco scontato dalle retrovie. Voto 5.5 (83′ GIANNETTI sv)

VENTURA – Sbaglia la formazione iniziale, errori anche in chiave di lettura e di cambi. Avrebbe potuto tirare fuori Maistro prima dell’espulsione, è uno dei protagonisti in negativo del non raggiungimento del traguardo playoff. Voto 4.5

Tagged