Tremolada e Torregrossa fanno volare il Brescia: Salernitana sotto 2-0 all’intervallo

Salernitana

Primo tempo difficile per la Salernitana, che chiude il primo tempo sotto di due reti contro la capolista Brescia. Al terzo il Brescia va già in vantaggio: Torregrossa – servito in profondità dopo una palla persa da Pucino – resiste a Mantovani e serve Tremolada che scambia con Bisoli e fredda Micai. La Salernitana continua a rischiare e ad esporsi ai contrattacchi avversari. Troppi, infatti, i palloni persi nella zona nevralgica del campo. All’undicesimo una punizione dalla sinistra di Tonali non trova per un soffio la correzione di un indemoniato Torregrossa. Ribatte immediatamente la Salernitana: prima Romagnoli anticipa Djuric; poi, sul corner successivo, Alfonso esce male e Casasola trova una conclusione che Bisoli salva sulla linea. Al 15′ Migliorini anticipa Donnarumma, appostato al centro dell’area dopo che Torregrossa aveva premiato la sovrapposizione di Sabelli. Dopo l’angolo bresciano conclusosi senza esito, la Salernitana risponde con il primo squillo di Djuric, che resiste alla marcatura di Sabelli e conclude a lato di testa. Nella seconda metà del primo tempo la Salernitana ritrova le distanze limitando al minimo gli errori e gli, inevitabili rischi. Al 32′ i granata si riaffacciano dalle parti di Alfonso: la percussione di Mantovani trova Rosina in area, col numero 10 che non riesce a concludere; il pallone arriva a Jallow, che conclude in girata di destro senza impegnare severamente l’estremo difensore avversario. Al 36′ il Brescia raddoppia con un’azione da manuale: Torregrossa aggira due avversari con una veronica e detta l’uno-due a Donnarumma, concludendo alle spalle di Micai con una conclusione affilata. Troppo morbidi nell’occasione i marcatori di Torregrossa nell’occasione della sua giravolta. Palla al centro e Jallow tenta l’accelerazione, venendo chiuso dalla retroguardia bresciana. Allo scoccare del minuto 46 Di Tacchio conclude alto sulla traversa dopo un’azione insistita dei granata. Servirà una reazione importante in un secondo tempo che potrebbe anche rivelarsi povero di contenuti.