Una Salernitana da “capolista” sfiora il colpaccio a Benevento. Sognare si può!

Salernitana

Benevento e Salernitana nel lunch match della domenica, pronte  sfidarsi per agguantare i rispettivi obiettivi. La vittoria del campionato per gli stregoni, il raggiungimento dei play-off per i granata, magari partendo da una posizione privilegiata in griglia. La serata è freddina ma fa da contraltare un caloroso entusiasmo da parte dei rispettivi supporters. Oltre 3 mila quelli di sponda ospite, un mare di entusiasmo chiamato a sospingere i Ventura’ s. Più tranquilla la risposta dei padroni casa, consci che il match di stasera è soltanto una tappa di avvicinamento verso l’obiettivo serie A, praticamente già raggiunto. Nell’occasione, il trainer granata conferma il 3-5-2 con Aya che sostituisce Karo e Kiyine confermato a sinistra in luogo di Cicerelli. Tutto confermato in attacco con la coppia Gondo – Djuric.

Parte subito forte la Salernitana con Lombardi che sfiora il gol in sforbiciata dopo un uscita maldestra di Montipò.  Replica il Benevento con Coda in contropiede che obbliga Micai all’uscita di pugni. E’ ancora la Salernitana con Gondo a rendersi pericolosa, ma l’attaccante granata sparacchia fuori da buona posizione. Ospiti con grande personalità. Un contrasto di gioco toglie dalla mischia Kragl, al suo posto Insigne. Salernitana che orchestra brillantemente il gioco e con il Benevento che sembra soffrirne il palleggio. E’ ancora Gondo a rendersi minaccioso dinanzi a Montipò, ma la sua conclusione termina a lato.

Seconda frazione che parte subito con una conclusione potente di Viola che sfiora la traversa. Ma la Salernitana passa con Djuric che di testa fredda Montipò dopo uno splendido assist di Lombardi. Benevento in forcing ma granata pericolosi in ripartenza con un indemoniato Lombardi. In maniera farraginosa arriva il gol del pareggio al 70 con Sau che sfrutta un rimpallo in area e chiude il pari con un rasoterra imparabile per Micai. Padroni di casa in forcing, granata che non riescono più a tenere con continuità il possesso palla.Difatti, Improta centra la traversa all’85 dopo una’azione confusa di gioco. Grandi interventi difensivi di Migliorini che si erge a baluardo difensivo. Ciò nonostante, Maistro ha una buona chance ma la spreca tirando alto. Cinque minuti di recupero, di sofferenza pura. Solo il tempo di registrare l’espulsione di Improta che la Salernitana centra uno splendido pari a Benevento che la consolida, anche in certezza, in zona play off

Reti: Djuric 50°, Sau 65°,

Benevento: Montipò, Letizia, Caldirola, Kragl ( Insigne R 18°), Coda, Sau ( Moncini 78°), Viola, Schiattarella, Volta (Improta 65°)Hetemaj, Maggio. All: Inzaghi

Salernitana: Micai, Aya, Migliorini, Jaroszins ki, Kiyine ( Cicerelli 75°), Lombardi ( Lopez 85°), Dzickez, Maistro, Apkà, Djuric, Gondo ( Giannetti 71). All: Ventura

Ammoniti: Jaroszinski, Maistro, Maggio, Kiyine, Caldirola, Viola, Gondo,

Espulso Improta