Venezia-Salernitana 1-0. La salvezza passa per i calci di rigore.

news Salernitana

Venezia-Salernitana 1-0 (2-4 d.c.d.r)

VENEZIA (4-4-2): Vicario; Bruscagin, Modolo (23′ st coppolaro), Domizzi, Zampano; Lombardi, Schiavone (117’Suciu), Bentivoglio, Pinato; Bocalon (22^st Zigoni), Rossi (95′ st Pimenta). A disposizione: Facchin, Fornasier,  St Clair, Zennaro, Besea, Segre,  Lezzerini, Cernuto.All. Serse Cosmi

SALERNITANA (4-3-3): Micai; Pucino, Mantovani, Migliorini, Lopez (40^ st Memolla); Odjer (118’Mazzarani), Di Tacchio, Minala; Casasola, Djuric (116^Calaiò), A. Anderson (10^ st Orlando). A disposizione: Vannucchi, D.Anderson, Rosina, Gigliotti, Akpa Akpro,  Schiavi,  Volpicelli. All. Leonardo Menichini

ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna. Assistenti:(Imperiale -Dei Giudici). Var: Luigi Nasca di Bari; Assistente var: Marco Piccinini di Forlì

rete: 42^p.t. Modolo (V)

Note:amm: Bocalon, Schiavone, Pimenta  (V); espulso: 45^p.t. Minala (S) con ausilio della var per gomitata rifilata a Modolo; Rec:5^ p.t. 4^ s.t.; 4’pts; 3’sts

La partita

Al 5^ un lancio lungo dalle retrovie si tramuta in un assist per Bocalon che dinanzi alla porta calcia direttamente su Micai, sprecando una grande occasione. Al 16^ Pucino su punizione conquistata da A. Anderson, non inquadra per poco l’incrocio dei pali alla destra di Vicario. Alla mezz’ora ci riprova l’ex difensore del Cesena: questa volta da posizione più centrale ma la mira è, ugualmente, errata. A sbloccare il match, a tre minuti dalla fine, su calcio di punizione dalla trequarti battuto da Bentivoglio ci pensa Modolo: il centrocampista in area ha libertà di controllare: si gira e castiga Micai nel sette alla propria sinistra. Il primo tempo finisce con il vantaggio del Venezia per 1-0. Nella ripresa, Veneti subito con il piede pigiato sull’acceleratore: Lombardi si accentra e tira dalla distanza: la sfera si perde sulla traversa della porta di Micai. La Salernitana risponde con un’azione personale di A. Anderson il cui tiro dal limite sfiora lo specchio della porta. Il brasiliano ci riprova nuovamente dal limite ma la sfera non colpisce il bersaglio grosso. La Salernitana prova a scrollarsi da dosso i fantasmi con il destro di Di Tacchio che finisce di poco alto. Su calcio d’angolo alla mezz’ora è Domizzi che chiama Micai ad un difficile intervento per sventare la minaccia. All’80’ Pinato su cross dalla sinistra, tutto solo, sbaglia una clamorosa occasione, spedendo con il piatto la sfera sopra la traversa. Dopo 5^ di recupero duplice fischio del direttore di gara. Si va ai tempi supplementari. Qualora dovesse permanere il risultato di parità nel computo numerico tra andata e ritorno, lo spareggio sarà aggiudicato ai calci di rigore. Prima, tuttavia, si dovranno disputare due tempi supplementari da 15^cadauno.

Primo tempo supplementare: errato disimpegno difensivo. Micai esce alla disperata fuori dalla propria area di rigore, la sfera giunge a Zigoni che prova il pallonetto ma la sfera non inquadra lo specchio della porta.

Secondo tempo supplementare: Al 111′ Micai è strepitoso deviando a mano aperta il colpo di testa di Zigoni su cross dalla destra di Benivoglio. Dopo ulteriori tre minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine delle ostilità. Si va ai calci di rigore.