Di risposta a Mezzaroma, il comunicato del club granata "Amici della Salernitana"

Scritto da Pasquale Iuzzolino  | 

Caro MEZZAROMA, 
Vorremmo precisare, che pur se i soci tutti di questo club, nato nel lontano 84’, seguendo e vivendo la #Salernitana , NESSUNO MAI  ha  avuto il suo numero di telefono, come mai nella storia il numero di qualunque dirigente sportivo di qualunque società. 
Questo per scelta poiché vogliamo essere liberi da qualunque rapporto che possa condizionare lo scopo di un club, del nostro club, “asservendo” di fatto lo scopo di una società, tutelando solo la “maglia”. 
Siete stati ottimi COMMERCIANTI. 
Pari alla grande cafoneria e pericolosa arroganza di suo cognato. 
Un plauso anche a sua sorella e suo nipote per l’eleganza mostrata. In altri “ambiti” avreste ricevuto le chiavi della città. 
Lo hanno notato anche le pietre, avete dimostrato due culture provenienti da due mondi differenti, purtroppo il suo cognome è Legato al “MAGNAte” di Albano Laziale. 
Se poi vogliamo entrare nello specifico societario, con poche risorse esborsate avete tratto enorme beneficio economico. 
Lo stesso “generale” ha dichiarato che questa società incassa senza spendere. 
Senza tener conto che a breve “lo spero più di voi” avrete un portafoglio strapieno, non frutto del bene o risorse societarie che vendete ma dei beni IMMATERIALI che questa città, SALERNO possiede ed offre. 
Dottor MEZZAROMA, Salerno è una grande piazza grazie solo al
Popolo granata! Una piazza che dopotutto è sempre ambita per le sue potenzialità, basta vedere dalla testate giornalistiche chi sono i probabili acquirenti.  
Pertanto, caro MEZZAROMA, invito Lei ed il suo parente  acquisito a ringraziare salerno, che in 10 anni con un investimento pari a Zero vi permetterà nelle prossime ore ad avere qualche cinquantina di freschi milioni di euro in tasca.