Prezzo e modalità di acquisto: ecco come le Banche dovranno cedere la Salernitana mediante Trust

Scritto da Ennio Carabelli  | 

Stipulato il trust dinnanzi al notaio, inviato lo stesso a mezzo pec a tarda sera, parte per la Salernitana una nuova era di gestione "controllata" sulla scorta del contenuto del medesimo atto oggetto di controllo da parte della Figc in consiglio Federale.

Il modello prefigurato dalla Salernitana prevede due istituti di credito deputati alla valutazione delle offerte economiche pervenute dagli offerenti.

La Società cedente, nel frattempo, uscita di scena in attesa di ricevere gli utili generati dall'atto di vendita con cui si conclude il Trust, ha posto in essere un piano finanziario per assicurare la gestione ordinaria (mercato pagamento degli stipendi) del club mediante le plusvalenze dei calciatori già ottenute ed i proventi derivati dai diritti tv o dagli sponsor.

Il Trustee sarà il gestore, colui che dovrà tagliare le spese superflue per addivenire alla quadratura dei conti durante la gestione controllata.

Ed arriviamo agli istituti di credito deputati alla valutazione economica ed al prezzo finale da conferire alla società uscente per concretizzare la vendita.

Tale prezzo non sarà fissato da una perizia iniziale.

Spetterà ai due istituti di credito- alias trustee- valutare il prezzo di valutazione delle due società in cui si divide il pacchetto azionario della Salernitana attraverso l'ausilio di Advisor a cui si rivolgeranno.

Successivamente saranno messe in vendita le quote oggetto di valutazione.

Sarà di poi nominato un custode che controlla e suggerirà delle modifiche attraverso degli advisor di proprio nomina.

Il custode non è uomo delle società ma un tecnico indipendente scelto dalle due società.

Una volta che viene stabilito il prezzo si raccolgono delle offerte valutate secondo i criteri e le esigenze dei due Trustee

Potranno essere suggeriti da parte delle due società uscenti a mezzo del custode dei miglioramenti al contenuto delle offerte ma tali miglioramenti non potranno essere imposti.

La vendita dovrà avvenire nell'arco temporale dei sei mesi senza alcuna necessità impellente di tipo temporale.

Pertanto chi dall'entrata in vigore del Trust ai prossimi sei mesi formulerà la migliore offerta economica, si aggiudicherà l'acquisto della Salernitana.

Cosa, invece accadrà qualora la Salernitana non fosse venduta nel limite massimo di 6o giorni di durata del Trust?

I Trustee avrebbero tempo altri 40 giorni per cedere la Salernitana alla migliore offerta tra quelle pervenute anche se inferiori alla stima posta in essere.