Castori: “Ritiro positivo, ma ora il mercato deve darci una mano”

Mister CASTORI attende i rinforzi per iniziare il campionato di Serie A


La Salernitana batte in amichevole a San Gregorio Magno il Palermo per 2 - 1. La vittoria fa intravedere i primi frutti del lavoro di Fabrizio Castori. Ovviamente manca ancora tanto sul piano numerico come giocatori da acquistare per la serie A. Il trainer granata, in conferenza post partita, ha ricordato la necessità di avere rinforzi: “La squadra non è certamente completa, il direttore sta lavorando. Sono arrivati due calciatori, vediamo a che punto sono. Serve pazienza per altri innesti. Il direttore conosce bene la situazione e sta lavorando a tempo pieno. C’è la volonta di definire tutto subito, ma ci sono difficoltà oggettive nel mercato. Ovviamente mi auguro arrivino subito calciatori per migliorare la condizione e l’affiatamento con i compagni. Davanti servono almeno tre attaccanti, poi un altro difensore e un secondo portiere, qualcosa arriverà. Ho fatto delle richieste al direttore, ma non è facile arrivare a quello che vogliamo. Servono calciatori funzionali”. Gli ultimi arrivati sono Wajdi Kechrida e Lassana Coulibaly, presenti oggi a San Gregorio Magno. I due calciatori si sono allenati a parte nel pre partita, ma non sono scesi in campo contro il Palermo. Castori parla anche degli altri nuovi: “Di Kechrida e Coulibaly ho visto solo i video, se li abbiamo presi siamo convinti possano darci una mano, ma hanno bisogno di tempo per adattarsi e trovare la condizione giusta. Devono anche imparare la lingua e devono capire il nostro modo di giocare. Non tutti i calciatori sono sullo stesso piano ed è difficile dare giudizi. Ci sono calciatori che hanno bisogno di più tempo per entrare in condizione, data la struttura fisica. Zortea e Ruggeri sono due ragazzi che ho richiesto personalmente. Sono giovani e poi vengono dall’Atalanta che ha una filosofia di gioco e lavoro simile alla nostra, ci possono dare una grande mano, spero che Salerno sia un trampolino di lancio per loro”.

Castori traccia anche un bilancio del ritiro, con annesse amichevoli: “In ritiro nessuno si è infortunato e questo è certamente positivo. Alcuni dopo l’inattività devono ritrovare condizione, c’è stato giusto qualche acciacco. Non abbiamo schierato alcuni calciatori con la Fermana e ciò ci ha permesso di schierarli oggi. Possiamo riprendere tra due giorni con tranquillità senza interruzioni. Per Veseli è stato uno scontro in partita, per fortuna non ci sono stati infortuni muscolari e ciò mi rasserena. Non trovo alibi, ma cerco soluzioni ai problemi. Per quanto riguarda l’amichevole troveremo una squadra o cambieremo metodo di lavoro. Le amichevoli le giudico con il beneficio dell’inventario, le mie squadre hanno spesso fatto fatica anche quando ho vinto i campionati. Il mio lavoro è proiettato ad un medio lungo termine. Il calcio d’agosto è poco veritiero. Il Palermo è certamente una buona squadra, ci sono Odjer e Luperini che ho allenato, conosco Floriano, Lancini e Crivello. Fella è un giocatore di categoria e un ottimo acquisto”.